Regione autonoma Friuli Venezia GiuliaRegione autonoma Friuli Venezia Giulia

FAQ

Prima di inviare una richiesta consulta le informazioni rapide in questa pagina, riguardanti le seguenti tematiche in primo piano:

  • rumore
  • elettrodotti
  • gas radon
  • amianto
  • analisi acque potabili
  • molestie olfattive

Per maggiori informazioni contatta l'URP di Arpa FVG

Tel. 0432 1918066
Fax. 0432 1918120
e-mail: urp@arpa.fvg.it

Responsabile: Luca Piani

Rumore

La tematica dell’inquinamento acustico è di competenza del Comune. Le richieste di intervento o di misura riconducibili a situazioni di rumorosità di attività produttive non devono quindi essere richieste all’ARPA ma agli Uffici Comunali.
Per facilitare la richiesta ai Comuni, verificare con l’Ente Locale la disponibilità di appositi moduli, in alternativa è disponibile un modulo standard.

Per saperne di più, consulta la pagina FAQ del rumore, oppure consulta l'intera sezione dedicata al Rumore

Elettrodotti

La normativa italiana non prevede distanze minime dalle linee elettriche, il rispetto dei limiti va verificato tramite misurazioni prolungate per almeno 24 ore.
Tuttavia, attraverso alcune considerazioni tecniche (tipologia di linea elettrica, caratteristiche geografiche del territorio, posizionamento degli edifici, ecc.) è possibile capire se è utile eseguire delle misurazioni.
Per identificare il tipo di linea elettrica è possibile, sul sito dell’Arpa FVG, visualizzare una mappa della regione con l’indicazione del tracciato delle linee elettriche con maggior impatto: le linee ad Alta Tensione (a 40 Kv a 132Kv) ed Altissima Tensione (220 Kv e 380 Kv), suddivise per tensione e per gestore della linea.
Se l’elettrodotto d’interesse non appare sulle mappe presumibilmente è una linea a Media Tensione (40 Kv).

Per saperne di più, consulta la pagina dedicata alle richieste di intervento dell'Arpa FVG, oppure consulta l'intera sezione dedicata ai Campi Elettromagnetici

Gas radon

É possibile verificare i livelli di concentrazione di gas radon indoor presso la propria abitazione. É online il modulo per farne richiesta.

Il kit di misura viene spedito a domicilio, al costo di 70 euro +IVA, in una busta formato A4, contenente tutte le istruzioni. Si consiglia di iniziare le misure nel periodo autunno–invernale, indicativamente a partire da ottobre. La misura deve essere protratta per un periodo di circa 3-5 mesi.

Trascorso il periodo di esposizione, rispedire tutto il materiale nel più breve tempo possibile, utilizzando la busta in dotazione oppure consegnandolo direttamente presso la sede Arpa FVG di via Colugna 42 a Udine (da lunedì al giovedì dalle 8 alle 16, venerdì dalle 8 alle 14).

I risultati verranno comunicate entro 60 giorni dal rientro del dosimetro presso il laboratorio.

Per il pagamento attendere la ricezione della fattura (via mail o tramite posta ordinaria) che verrà emessa dopo circa un mese dalla richiesta di misurazione.

Per ulteriori informazioni contattare la dottoressa Silvia Pividore al numero 0432 1918376 oppure all'indirizzo silvia.pividore@arpa.fvg.it

Per saperne di più, consulta la pagina dedicata alle misurazioni di gas radon.

Amianto

Preliminarmente è opportuno precisare che la presenza di un manufatto in amianto in opera (es. copertura in cemento amianto) non costituisce di per sé un rischio per la salute né deve essere obbligatoriamente rimosso se non si trova in cattivo stato o in stato di abbandono.

La Regione ha emanato le "Linee guida per la segnalazione, la tracciabilità e la valutazione dello stato di conservazione e di pericolosità di manufatti contenenti amianto".

Il cittadino che volesse segnalare la presenza di manufatti in amianto in cattivo stato o in condizioni di abbandono può operare secondo le seguenti modalità:

Per il cittadino proprietario di un edificio in cui è accertata la presenza di manufatti contenenti amianto: inviare l’apposito “Modulo di segnalazione accertata presenza di materiale contenente amianto”, unitamente alla valutazione dello stato di conservazione della struttura, se dovuto, ad Arpa FVG all’indirizzo di posta elettronica progetto.amianto@arpa.fvg.it.

Per approfondimenti sull’argomento è possibile visitare il sito della Regione: in particolare la sezione: Gestione dei rifiuti e tutela dall'inquinamento - AMIANTO

Per ulteriori informazioni è possibile contattare i numeri telefonici: 0432 1918061, oppure l'indirizzo: progetto.amianto@arpa.fvg.it

Altri contatti utili:

  • REGIONE - Direzione Centrale difesa dell'ambiente, energia e sviluppo sostenibile - Servizio disciplina gestione rifiuti e siti inquinati - Tel. 0481-385216 - email: rifiuti@regione.fvg.it
  • CRUA: Centro Regionale Unico Amianto - Via Galvani 1 c/o Ospedale san Polo, 34074 Monfalcone; Tel. 0481.487708
  • Az. Sanitaria Univ. Friuli Centrale - Strutture Operative PSAL – Tel. 0432.553282 - email: psal@asufc.sanita.fvg.it
  • Az. Sanitaria Univ. Giuliano Isontina - Strutture Operative PSAL – Tel. 040.3997402 email: segr.uopsal@asuits.sanita.fvg.it
  • Az. Sanitaria Friuli Occidentale - Strutture Operative PSAL – Tel. 0434.369800 - email: asfo.protgen@certsanita.fvg.it

Analisi acque potabili

La competenza dei controlli alle captazioni (sorgenti e pozzi) e alle utenze finali (controlli lungo la rete di trasporto acquedottistica, compresa l'utenza finale domestica) di tutte le acque destinate al consumo umano è delle Aziende Sanitarie, secondo la competenza territoriale.

Il prelievo del campione è effettuato dall’Azienda Sanitaria, mentre l’analisi viene eseguita nei laboratori dell’ARPA.

Di seguito si riportano i collegamenti ai siti delle Aziende Sanitarie dove è possibile avere informazioni sui moduli disponibili e sull’iter per la richiesta dell’analisi:

Per saperne di più, consulta la pagina sull'analisi delle acque effettuate dal laboratorio di Arpa FVG.

Molestie olfattive

Le segnalazioni di molestie olfattive vanno indirizzate al Comune competente territorialmente che, eventualmente, richiede il supporto tecnico ad Arpa o ad altri Enti qualora l’origine delle molestie olfattive non fosse soggetta ad autorizzazioni ambientali (esempio: un locale pubblico o un locale adibito alla custodia di animali).

Per favorire l’operato dei Comuni, Arpa FVG ha predisposto una linea guida dedicata alla gestione di questo tipo di molestie e ha sviluppato un sistema di raccolta delle segnalazioni di disturbi olfattivi sul territorio tramite il quale tutti possono registrare questo tipo di eventi.

Per saperne di più:

Antenne Radio Base (telefonia mobile)

La norma prevede che gli impianti (fatti salvi i casi di esclusione previsti dalla norma stessa), siano oggetto di accurate analisi pre-installazione volte a verificare che essi rispettino i limiti fissati dalla legge per la protezione della popolazione dall’esposizione ai campi elettromagnetici.

Tale valutazione in Regione viene effettuata con delle modalità particolarmente stringenti che prevedono la verifica dei livelli di campo nelle aree accessibili e su tutti gli edifici, la valutazione tiene conto non solo dell’impianto in esame ma di tutti gli impianti presenti nell’area, come riportato nel sito alla pagina Impianti radioelettrici: pareri preventivi.

ARPA effettua continuamente misure di controllo del campo elettrico sul territorio ed è possibile consultare l’esito di tutte le misure sul sito internet dell’ARPA FVG; le misure effettuate presso gli impianti di telefonia hanno sempre confermato la validità della valutazione preventiva.

E’ anche possibile richiedere le misurazioni di competenza di ARPA; le modalità per attivare un intervento di verifica sono contenute nella pagina Richieste di intervento all'ARPA, e prevedono l’interessamento del Comune o la richiesta di intervento privato.

Per saperne di più, consulta la sezione dedicata ai Campi Elettromagnetici

Ultimo aggiornamento 1/4/2022

URL: https://www.arpa.fvg.it/contatti/faq/