Regione autonoma Friuli Venezia GiuliaRegione autonoma Friuli Venezia Giulia

Il Laboratorio di Arpa FVG accredita ulteriori 5 metodi analitici

Il lavoro agile del personale si è rivelato una opportunità per accelerare il cammino verso l’accreditamento di nuovi metodi

Il Laboratorio di Arpa FVG, utilizzando l’accreditamento flessibile, ha accreditato i metodi per la determinazione dell’ammoniaca, dei nitrati e dei fosfati, nelle acque destinate al consumo umano, in quelle superficiali e in quelle di scarico. Questi parametri vengono monitorati grazie a un analizzatore automatico, che aumenta l’efficienza del laboratorio, rendendo possibile un maggiore numero di analisi a parità di ore-uomo di lavoro utilizzate.

Per quanto riguarda le sostanze perfluoroalchiliche (PFAS), il numero degli analiti ricercati è stato incrementato da 7 a 17, includendo anche molecole di ultima generazione, come il GenX. L’accreditamento del metodo analitico è stato esteso anche alle acque di scarico, in previsione dell’introduzione di limiti di legge per questi inquinanti in questa matrice.

I nuovi accreditamenti sono stati resi possibili anche grazie al lavoro agile del personale tecnico del laboratorio, che a causa della Covid-19 si è trovato nella necessità di adeguarsi alle norme di distanziamento sociale, ottemperate anche tramite lo smart working.

Auspicando che l’emergenza sanitaria rientri presto e si possa tornare alla normalità, il Laboratorio di Arpa FVG prosegue comunque il suo percorso verso l’accreditamento di tutte le prove che esegue. A settembre verranno accreditati ulteriori metodi analitici, relativi alle emissioni in atmosfera, alla qualità dell’aria, alle acque destinate al consumo umano e agli alimenti.

Acqua potabile

URL: https://www.arpa.fvg.it/temi/temi/analisi-ambientali-laboratorio/news/il-laboratorio-di-arpa-fvg-accredita-ulteriori-5-metodi-analitici/