Regione autonoma Friuli Venezia GiuliaRegione autonoma Friuli Venezia Giulia

Monitoraggio e controllo dei campi elettrici, magnetici ed elettromagnetici

Da maggio 2019 a luglio 2021 Arpa FVG è stata impegnata in un’intensa attività di monitoraggio e controllo dei campi elettrici, magnetici ed elettromagnetici sia ad alte frequenze (radiofrequenze - impianti di telefonia mobile) che a basse frequenze (frequenza di rete - linee elettriche).

Tale attività è stata intrapresa prima nell’ambito del Programma CEM poi in quello dell’Addendum Programma CEM istituiti dal Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare (MATTM) rispettivamente con DD 72/2016 e con DD.163/2018.

La Direzione Centrale Difesa dell'ambiente, energia e sviluppo sostenibile della Regione Autonoma FVG, riconoscendo la fondamentale importanza del controllo e del monitoraggio dei campi elettromagnetici sul territorio sia ai fini protezionistici che della corretta informazione della popolazione, ha aderito a tale progetto affidando l’attività all’Arpa (decreti 1979/AMB/2018 e 640/AMB/2021).

L’adesione ai due Programmi ha consentito ad Arpa FVG di aumentare la propria conoscenza del territorio in rapporto alle sorgenti di radiazioni non ionizzanti a radiofrequenza (RF), cioè principalmente le Stazioni Radio Base (SRB) per la telefonia mobile, e alle sorgenti a radiazioni non ionizzanti a bassa frequenza (ELF), cioè linee e cabine elettriche, e ai loro impatti su ambiente e popolazione.

Il finanziamento ha consentito anche di acquisire nuova strumentazione aggiornata alle più recenti tecniche trasmissive in modo da stare al passo con l’evoluzione tecnologica delle sorgenti che via via si aggiungono sul territorio, per poter continuare a fornire un’efficace attività di controllo.

Le attività su campo

Le attività su campo, sia nel caso delle sorgenti a RF che ELF, sono state eseguite dopo una prima fase di studio previsionale che, sulla base delle informazioni presenti nei “catasti delle sorgenti” di Arpa FVG, ha permesso di stilare una graduatoria con diversi indici di priorità delle varie situazioni sul territorio.

Una volta stilate le due graduatorie (una per le sorgenti a RF e l’altra per le sorgenti ELF) e individuate le zone di intervento prioritario, sono stati coinvolti i Comuni per contattare i privati cittadini potenzialmente interessati ad ospitare i tecnici e la strumentazione Arpa FVG e per riferire di eventuali situazioni di criticità già nota (ad es. esposti).

Si sono quindi avviate le attività sul campo con procedure leggermente differenti tra RF e ELF, in relazione alla peculiarità delle due diverse sorgenti di campi elettromagnetici.

Con una prima fase di screening, mediante strumentazione portatile, sono stati individuati, per ciascuna area, i punti dove i valori di campo elettrico (RF) e magnetico (ELF) erano massimi; in questi punti, compatibilmente con la possibilità di lasciare lo strumento per più giorni, sono stati effettuati i monitoraggi in continuo, realizzati tramite una centralina che ha acquisito in continuo i valori di campo (elettrico o magnetico) per circa una settimana.

Nel caso dei monitoraggi RF l’analisi preliminare ha richiesto la simulazione dettagliata dei livelli di campo elettrico generati dagli impianti radioelettrici presenti nella zona del monitoraggio in modo da disporre, al momento del sopralluogo, degli opportuni elementi previsionali.

La sessione di misure ha previsto le seguenti attività: screening dell’area, misurazioni puntuali, valutazione dello stato dei luoghi e verifica dello stato di attivazione degli impianti radioelettrici (tramite misure in Banda Stretta); posizionamento della centralina di monitoraggio in continuo (misura per circa una settimana).

Il monitoraggio ha complessivamente interessato 60 siti: 31 per le sorgenti RF e 29 per le sorgenti ELF (3 controlli su linee elettriche a 380 kV, 5 su linee elettriche a 220 kV, 21 su linee elettriche a 132 kV e 2 su linee elettriche a 20 kV; in alcuni casi i controlli si sono svolti in aree in cui erano presenti più linee).

Per ogni indagine è stata effettuata l’analisi dei dati e il confronto con i limiti di cui al DPCM 08.07.03. Sono state quindi predisposte e inviate ai Comuni e ai cittadini che hanno ospitato le centraline le relazioni dettagliate degli interventi eseguiti. E’ stato infine redatto il documento “Quaderno delle misure” che contiene le schede di sintesi di tutti i monitoraggi qui sotto riportate.

Nei siti monitorati, sia ELF che RF, non sono emerse situazioni di superamento dei limiti di legge fissati dal DPCM 08.07.03, inoltre le rilevazioni presso i siti RF eccetto due casi (uno dovuto alla presenza di una radio) sono risultate compatibili con i valori di campo elettrico attesi sulla base delle simulazioni dei valori generati dagli impianti di telefonia.

Tutti i dati relativi alle misurazioni e ai monitoraggi in continuo dei campi elettrici, magnetici ed elettromagnetici sono riportati e consultabili liberamente sul sito web dell’Agenzia agli indirizzi:

La strumentazione per la misurazione in continuo

La strumentazione per il monitoraggio in continuo RF (impianti di telefonia mobile) e ELF (linee elettriche) è una sonda isotropica per la misura, rispettivamente, del campo elettrico o magnetico alloggiata in un contenitore fissato ad un palo, dotato di un pannello solare fotovoltaico per l’alimentazione.

Per garantire la stabilità il palo è ancorato con dei tiranti a dei punti di fissaggio o a sacchi di sabbia che vengono posti anche sulla base. La centralina è dotata di un modem che può inviare i dati misurati al centro di controllo di Arpa FVG.

I valori registrati dalla centralina vengono acquisiti dall'Agenzia e successivamente elaborati e comparati con i limiti di legge.

Il riferimento normativo per le attività di monitoraggio RF è la norma CEI 211-7, le appendici e le linee guida delle Istruzioni Operative di Arpa FVG; per il monitoraggio ELF, la norma CEI 211-6 e le procedure di Arpa FVG.

Esempio di installazione con ancoraggio a terra (a sinistra) e dettaglio della strumentazione di misura (a destra)

Quaderno delle misure

Il Quaderno delle misure è il documento completo sul monitoraggio e controllo dei campi elettrici, magnetici ed elettromagnetici.

Ultimo aggiornamento 21/10/2021

URL: https://www.arpa.fvg.it/temi/temi/campi-elettromagnetici/ultimi-pubblicati/monitoraggio-e-controllo-dei-campi-elettrici-magnetici-ed-elettromagnetici/