Regione autonoma Friuli Venezia GiuliaRegione autonoma Friuli Venezia Giulia

Qualità dell'aria

L'area pedemontana del Pordenonese è stata sottoposta a diversi studi finalizzati a valutare la qualità dell’aria, sia in termini di sostanze tossiche e relative deposizioni al suolo che di inquinamento odorigeno.

Qualità dell’aria presso le zone industriali della pedemontana pordenonese

Si riportano i risultati di uno studio svolto tra il 2017 e il 2918 in prossimità di zone industriali nei Comuni di Maniago, Vivaro e Travesio, volte ad appurare le concentrazioni di alcuni inquinanti primari quali PM10 e PM2.5, Biossidi di Azoto, Ozono, Monossido di Carbonio, Biossido di Zolfo e Benzene. Lo studio in questione fa parte di un più ampio programma di monitoraggio esteso anche ai Comuni di Montereale Valcellina e Sequals.

Deposizione dei microinquinanti organici nel Maniaghese

Nel corso degli ultimi anni nel Maniaghese sono state condotte due campagne di misura delle deposizioni dei microinquinanti organici, nel 2018-19 la prima, nel 2021 la seconda. Le campagne di monitoraggio hanno preso in considerazione tre tipologie di composti: le policlorodibenzodiossine (PCDD), i policrorodibenzofurani (PCDF) e i policlorobifenili (PCB) a loro volta distinti in policlorobifenili-diossina-simili (PCB-DL) e policlorobifenili-non-diossina-simili (PCB-NDL).

Collocazione dei deposimetri per l'analisi dei microninquinanti organici

Monitoraggio integrato per l’impatto odorigeno svolto in comune di Maniago, Montereale Valcellina e Vivaro

In comune di Maniago si situano due impianti considerati potenziali sorgenti di odori, ovvero l’impianto di compostaggio della ditta Bioman spa e la discarica per rifiuti non pericolosi sita in località Cossana gestita dalla ditta Friul Julia Appalti srl.

Georeferenziazione dei recettori pregressi e delle sorgenti

Piano di monitoraggio straordinario per valutare i livelli di contaminazione da DIOSSINE e PCB in uova di galline per autoconsumo e in alimenti zootecnici prodotti nell’area compresa tra i comuni di Maniago, Fanna, Vajont e Cavasso Nuovo (Pn)

Il presente piano di monitoraggio nasce dalla necessità di acquisire informazioni sui livelli di diossine (PCDD/F) e Policlorobifenili (PCB) in un’area potenzialmente esposta a sorgenti di emissione, al fine di ottenere un’immagine rappresentativa dello stato di contaminazione degli alimenti prodotti localmente.

Nell’area di interesse sono ubicate attività industriali che potenzialmente potrebbero rilasciare nell’ambiente circostante contaminanti organici persistenti, quali diossine e PCB. In particolare, nella zona industriale del comune di Maniago sono ubicate tre fonderie per la produzione di acciaio e allumino mentre nel comune di Fanna è situato un cementificio.

Area di studio

Monitoraggio SME: Sistemi di Monitoraggio in continuo delle Emissioni

Per vedere i dati relativi al monitoraggio in continuo delle emissioni della cementeria Buzzi Unicem spa - Fanna, vai alla pagina dedicata.

Ultimo aggiornamento 31/8/2022

URL: https://www.arpa.fvg.it/temi/focus/pedemontana-pordenonese/qualita-dellaria/