sei in: home page » archivio news » Consumo di suolo - Rapporto 2017 Stampa

Consumo di suolo - Rapporto 2017

11/07/2017

Consumo di suolo - Rapporto 2017

L’edizione 2017 del rapporto sul consumo di suolo in Italia (“Consumo di suolo, dinamiche territoriali e servizi ecosistemici”) è stata presentata il 26 giugno 2017 a Palazzo Montecitorio. Il rapporto è il frutto del lavoro congiunto di ISPRA e delle Agenzie per la Protezione dell’Ambiente delle Regioni e delle Province Autonome, nell’ambito del Sistema Nazionale per la Protezione dell’Ambiente (SNPA).

ARPA FVG, in qualità di componente della “Rete dei referenti per il monitoraggio del territorio del consumo di suolo del SNPA” ha collaborato all’elaborazione dei dati sul consumo di suolo a livello regionale.

Dal Rapporto emerge che nel 2016, in 15 regioni viene superato il 5% di consumo di suolo, con il valore percentuale più elevato in Lombardia e in Veneto (oltre il 12%) e in Campania (oltre il 10%). Seguono Emilia-Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Puglia e Liguria, con valori compresi tra l’8 e il 10%.

Negli ultimi decenni il legame tra demografia e processi di urbanizzazione non è più univoco e le città sono cresciute anche in presenza di stabilizzazione, in alcuni casi di decrescita, della popolazione residente.  Il tasso di consumo di suolo in Italia confrontato con la crescita demografica mostra una crescita tra il 2015 e il 2016, con un valore di suolo consumato pro-capite che passa dai 378 metri quadrati del 2015 per ogni italiano, a 380 metri quadrati dell’anno successivo. Il Friuli Venezia Giulia passa da un valore del suolo consumato pro-capite pari a 569 (m2/abitante) nel 2015 a 573 (m2/abitante)  nel 2016.

 

Il rapporto è disponibile sul sito di ISPRA.

Dati ed Indicatori a diversi livelli territoriali sono disponibili su questo link.