sei in: home page » rifiuti » Rifiuti speciali » rifiuti speciali Stampa

Produzione di Rifiuti Speciali

Nell’anno 2015 in regione sono state prodotte 3.550.389 tonnellate di rifiuti speciali così suddivide:

  •        1.459.154 tonnellate di rifiuti inerti non pericolosi provenienti da attività di demolizione e costruzione
  •        599.368 tonnellate di rifiuti pericolosi e non prodotti da impianti di trattamento rifiuti
  •        1.296.492 tonnellate di altri rifiuti speciali non pericolosi
  •        195.374 tonnellate di altri rifiuti speciali pericolosi.

La produzione pro capite per l’anno 2015 si attesta quindi intorno ai 2.907 kg/abitante.

 

andamento2015

Per quanto concerne i rifiuti del Capitolo 17 Non pericolosi si osserva che il dato di produzione è stato stimato, conteggiando i quantitativi, dichiarati nel MUD, ricevuti dai gestori di tali tipologie di rifiuti, per intercettare i quantitativi prodotti dai produttori che ai sensi dell’arti. 189, comma 3 del D.Lgs. 152/06 hanno l’esenzione della dichiarazione MUD (imprese edili con meno di 10 dipendenti): tale stima mostra una produzione di rifiuti da costruzione e demolizione nel 2015 pari al 41% del totale dei Rifiuti Speciali prodotti, rappresentando quindi una parte estremamente consistente della produzione complessiva.

Un’altra tipologia di rifiuti la cui produzione è stata stimata con le medesime modalità sopra descritte  è quella dei Veicoli Fuori Uso classificati con CER 160104* (pericoloso) prodotti per grandi quantità da utenze private che non hanno quindi l’obbligo della dichiarazione MUD.

Nel 2006 si evidenzia una forte contrazione della produzione di rifiuti speciali non pericolosi dovuta alla variazione dei soggetti obbligati alla dichiarazione MUD per quell’anno.

L’aumento della produzione di rifiuti speciali non pericolosi nel 2010 è collegato ad un puntuale incremento delle scorie di fusione prodotte dalle acciaierie in provincia di Udine, responsabili anche dell’elevata quantità di rifiuti non pericolosi prodotti dal trattamento di rifiuti nel 2011.

Nel 2015 si interrompe il trend di riduzione della produzione dei Rifiuti Speciali che si osserva a partire dall’anno 2010: si rileva infatti un aumento di produzione rispetto all’anno 2014 pari a circa il 7% per quanto concerne i Rifiuti Speciali Non Pericolosi (si passa dalle 1.211.434 ton del 2014 alle 1.296.492 ton nel 2015) ed all’11% per quelli Pericolosi (si passa dalle 175.248 ton del 2014 alle 195.374 ton nel 2015). Anche la produzione dei rifiuti inerti non pericolosi aumenta dell’11% passando da 1.312.137 a 1.459.454 tonnellate; pressoché costante rimane la produzione dei rifiuti da impianti di trattamento rifiuti.

A pesare maggiormente sull’aumento della produzione dei rifiuti Non Pericolosi sono stati gli incrementi relativi alle seguenti tipologie di rifiuti:

  • Rifiuti prodotti da processi termici - Capitolo 10 (+ 44.480 ton)
  • Rifiuti non specificati altrimenti nell’elenco – Capitolo 16 (+ 15.107 ton)
  • Rifiuti di imballaggio, assorbenti, stracci, materiali filtranti e indumenti protettivi (non specificati altrimenti) – Capitolo 15 (+ 10.789 ton)

che da sole hanno contribuito all’aumento del 6% dei rifiuti Non Pericolosi prodotti nel 2015.

Per quanto concerne invece i rifiuti Pericolosi hanno concorso all’aumento del 9% del totale le seguenti categorie:

  • Rifiuti delle operazioni di costruzione e demolizione (compreso il terreno proveniente da siti contaminati) – Capitolo 17 (+4.658 ton)
  • Rifiuti non specificati altrimenti nell’elenco – Capitolo 16 (+ 4.105 ton)
  • Oli esauriti e residui di combustibili liquidi – Capitolo 13 (+ 3.532 ton)
  • Rifiuti dei processi chimici organici (+ 3.523 ton)

 

Tabella Produzione di rifiuti speciali in regione FVG 2004-2015 (t/a)

 

 

1351673465868_RCDTANALISI DATI



ultimo aggiornamento: giovedì 31 agosto 2017