sei in: home page » OSMER » news » ARPA FVG a Climate Change Theatre Action 2021: 16 ottobre a Morsano al Tagliamento Stampa

ARPA FVG a Climate Change Theatre Action 2021: 16 ottobre a Morsano al Tagliamento

14/10/2021
banner tratto dalla locandina dell’evento di Climate Change Theatre Action 2021 del 16/10/21 a Morsano al Tagliamento

Sabato 16 ottobre ARPA FVG interviene con un proprio contributo divulgativo sui cambiamenti climatici al primo evento di “Azione Teatrale per il Cambiamento Climatico” che si svolge nella nostra regione, a San Paolo di Morsano al Tagliamento (PN).

Climate Change Theatre Action 2021 è un progetto internazionale promosso dal The Arctic Cycle e dal Centro per le pratiche sostenibili nelle arti.

Il progetto tra settembre e dicembre 2021 propone una serie di letture e spettacoli di brevi opere teatrali scritte da oltre 50 drammaturghi di tutto il mondo sul tema del cambiamento climatico da presentare nel periodo della Conferenza mondiale sul clima delle Nazioni Unite (COP26) che si svolgerà a Glasgow dal 31 ottobre al 12 novembre. Si tratta di un festival diffuso in ogni parte del mondo, che abbina al teatro un'azione a favore del clima, come ad esempio il coinvolgimento di enti e organizzazioni attive in campo ambientale.

 

In Friuli Venezia Giulia, l'attore e regista Giovanni Morassutti ha coinvolto il Circolo Legambiente “Fabiano Grizzo” di Pordenone per organizzare un evento informativo sul tema attraverso arte, scienza, energie rinnovabili, teatro e musica. L'evento, in programma per sabato 16 ottobre, a partire dalle 15.30, a Morsano al Tagliamento, rientra fra le proposte della residenza per artisti internazionale Art Aia – Creatives / In / Residence  sita a Sesto al Reghena.

 

La prima parte dell’evento avrà il carattere di un incontro informativo per la cittadinanza e si svolgerà presso l’antica Fornace di San Paolo a Morsano al Tagliamento: dopo un’introduzione a cura di Martina Bellucci di Legambiente, Federica Flapp di ARPA FVG illustrerà come il clima è cambiato e potrà cambiare in Friuli Venezia Giulia, ricollegando quanto avviene nel nostro territorio ai fenomeni a scala globale, alle loro cause, agli effetti e alle possibili azioni per limitare e fronteggiare i cambiamenti climatici. Interverranno poi Edoardo Marcon, titolare della ditta “La casa del sole”, che spiegherà il funzionamento dei pannelli fotovoltaici, e un referente dei negozi di alimentazione biologica NaturaSì.

 

Nell’area saranno inoltre allestite opere di artisti friulani come Silvia Braida.

 

L’evento sarà anche l’occasione per promuovere, per la prima volta in regione, l’iniziativa dei “Nastri del clima”: come nell'evento inaugurale di Climate Change Theatre Action 2021 del 19 settembre a Central Park (New York), che ha visto come protagonista simbolico un grande albero, anche in Friuli Venezia Giulia chiunque lo desideri, potrà esprimere, scrivendolo su un nastro, il suo pensiero su ciò che ama e che teme di perdere a causa dei cambiamenti climatici. I nastri verranno poi appesi su un’apposita installazione presso l’antica Fornace di San Paolo: rappresenteranno una raccolta dei buoni motivi che ciascuno di noi ha per impegnarsi a limitare il cambiamento climatico "per amore di..."

 

È possibile contribuire ai “Nastri del clima” anche online, accedendo a: https://nastri.clima.fvg.it/

Le frasi raccolte online saranno anch’esse trascritte su nastri ed esposte durante l’evento del 16 ottobre.

 

Al termine degli interventi, per entrare nella dimensione artistica della seconda parte dell’evento, Ada Gamba, condurrà la “passeggiata per il clima”, un breve percorso a piedi intramezzato da letture e riflessioni, che condurrà i partecipanti al Prato delle Sculture a ridosso del Tagliamento dove, grazie al sostegno della proloco di San Paolo, Morassutti proporrà When”, messa in scena di un testo scritto dalla canadese Wren Brian e interpretato da Viviana Piccolo e Clelia Delponte. 

 

Seguirà un aperitivo e la performance musicale di Intermission, un progetto ambient/downtempo che combina musica e immagini in relazione allo spazio, a cura di Sexto ‘Nplugged, la rassegna musicale che si svolge in estate a Sesto al Reghena.

L'evento si concluderà intorno alle ore 19.30.

 

Coerentemente con i principi della transizione ecologica, le luci e i suoni dello spettacolo e del concerto verranno alimentati da energia pulita grazie ad un generatore di corrente a pannelli fotovoltaici

 

Il filo conduttore dell’intero evento sarà il collegamento tra i diversi linguaggi e approcci al tema dei cambiamenti climatici, con particolare attenzione alla “giustizia climatica”, integrando arte e scienza.