sei in: home page » ufficio stampa » comunicati » San Foca, messa in sicurezza dell’area contaminata Stampa

San Foca, messa in sicurezza dell’area contaminata

10/04/2017

Sta procedendo nei tempi e nei modi più corretti l’intervento per la messa in sicurezza d’emergenza dell’area in cui è stato rinvenuto il serbatoio supplementare sganciato da un F-16 della base Usaf di Aviano in seguito ad un’avaria. Lo segnala l’Arpa, intervenuta sul luogo del rinvenimento, in seguito ad una richiesta del Comando Militare di Aviano, già venerdì scorso per i primi accertamenti.

Gli interventi di messa in sicurezza interessano un’area agricola coltivata a frumento di circa 800 m2, non in prossimità di abitazioni, dove è avvenuta la dispersone del carburante Avio.

I lavori sono stati affidati dal Comando Militare di Aviano ad una ditta specializzata, che sta procedendo all’asportazione di tutto il terreno contaminato, stoccandolo provvisoriamente su un’area telonata in PVC attigua allo scavo. Questo primo intervento di asportazione si dovrebbe concludere entro la fine di questa settimana.

Successivamente l’Agenzia per l’ambiente effettuerà dei campionamenti nel fondo dello scavo, al fine di accertare la corretta esecuzione dell’intervento di messa in sicurezza. Solo dopo questi accertamenti il terreno inquinato potrà essere smaltito in discarica autorizzata e potrà avvenire il ripristino dello scavo.