sei in: home page » suolo » news » Arpa FVG al Congresso Nazionale della SISS (Società Italiana della Scienza del Suolo) Stampa

Arpa FVG al Congresso Nazionale della SISS (Società Italiana della Scienza del Suolo)

12/12/2017

Il suolo è una risorsa non rinnovabile, la cui fertilità è indispensabile per la sopravvivenza dell’umanità e che pertanto va adeguatamente tutelato da tutte quelle pressioni ambientali e antropiche che possono danneggiarlo irreparabilmente.

Queste sono le premesse del 42° Congresso Nazionale della Società Italiana della Scienza del Suolo il cui tema fondante è, appunto “Il suolo al servizio degli ecosistemi”, al quale la funzione Qualità del Suolo e Biodiversità di Arpa FVG ha portato il suo contributo grazie a uno studio pilota relativo ad alcuni aspetti della biodiversità del suolo. Il titolo dell’elaborato accettato al Congresso è “Il metodo QBS (Qualità Biologia dei Suoli) come strumento di conoscenza della biologia dei suoli in relazione alle pressioni antropiche e naturali”. Tale analisi permette di studiare alcuni aspetti della sua biodiversità e quindi dello stato di salute del terreno. In particolare si analizza la mesofauna, caratterizzata da invertebrati di dimensioni generalmente inferiori ai 2 mm.

La metodica in questione  è stata applicata, sulla base di un progetto più ampio che prevede l’estensione degli studi sperimentali alla biologia molecolare del suolo in ambito genetico, per valutare la biodiversità di suoli soggetti a moderata pressione antropica quali  torbiere e prati stabili anche in funzione di “stazioni di monitoraggio” a lungo termine dei cambiamenti climatici. A livello sperimentale si è provato anche a eseguire campionamenti in ambienti ipogei o ad alta salinità come le barene, per verificare le capacità di adattamento della fauna edafica in condizioni estreme. I risultati sono propedeutici alla realizzazione di una mappatura “biologica” del suolo di tutta la Regione FVG.