sei in: home page » rifiuti » news » Stampa

Il nuovo modello MUD

16/01/2014

Con D.P.C.M. 12 dicembre 2013, pubblicato nel supplemento ordinario n. 89 della Gazzetta Ufficiale n. 302 del 27/12/2013) è stato approvato il nuovo modello unico di dichiarazione ambientale per l’anno 2014(relativo ai dati 2013)

Il nuovo modello presenta una serie di novità rispetto a quello in vigore nell’anno 2013.

Le principali modifiche hanno interessato le seguenti sezioni/comunicazioni:

  • la Sezione anagrafica: viene richiesta la capacità autorizzata per gli impianti di incenerimento e coincenerimento e viene reintrodotta la dichiarazione inerente la capacità residua della discarica al 31/12.
  • la Comunicazione relativa ai rifiuti specialipresenta le seguenti novità: 
    1. nella “scheda RIF – rifiuti” ricompare lo stato fisico dei rifiuti;
    2. nel “modulo Gestione (MG)” viene richiesta la tipologia impiantistica per una serie di impianti. Le attività di gestione non inquadrabili nelle tipologie espresse non dovranno compilare la  sezione;
    3. viene inserita, per la prima volta, la “scheda materiali secondari” per la dichiarazione dei quantitativi dei singoli materiali prodotti dagli impianti di recupero. Questa scheda è presente anche nella comunicazione relativa agli imballaggi, ai veicoli fuori uso e ai RAEE (rifiuti elettrici ed elettronici).
  • nella Comunicazione relativa ai rifiuti urbani e assimilati e raccolti in convenzione viene inserita la sezione per il censimento della raccolta separata di pile ed accumulatori e le quantità di rifiuti avviate al compostaggio domestico.

Viene inserita una nuova Sezione relativa alla gestione dei rifiuti di imballaggio da compilare a cura degli impianti di trattamento di questa tipologia dei rifiuti, come era già stato fatto, negli anni precedenti, per i gestori dei veicoli fuori uso e per gli impianti che trattano i RAEE.

***

Gli impianti selezionati dal legislatore e che dovranno identificarsi nel “modulo MG – Operazioni di gestione rifiuti“ sono i seguenti:

  • Discarica
  • Inceneritore
  • Coinceneritore
  • Recupero di materia
  • Impianto di compostaggio
  • Impianto di trattamento chimico fisico biologico
  • Impianto di digestione anaerobica
  • Impianto di stoccaggio

che pertanto si aggiungono a quelli che hanno una loro specifica sezione della dichiarazione da compilare:

  • Autodemolitori, rottamatori e frantumatori di veicoli fuori uso (D.Lgs. 209/03)
  • Gestori di rifiuti di imballaggio (D.Lgs. 152/06)
  • Impianti di trattamento RAEE (D.Lgs. 152/06) e centri di raccolta istituiti ai sensi dell’art. 6, comma 1, lett. c), del D.Lgs. 151/05)

.