sei in: home page » radiazioni » news » Anomalia radiometrica in un carro ferroviario presso ABS: l’intervento di ARPA FVG Stampa

Anomalia radiometrica in un carro ferroviario presso ABS: l’intervento di ARPA FVG

18/07/2016

Grazie ai normali controlli sui rottami metallici che vengono effettuati all’interno delle acciaierie, l’ABS (Acciaierie Bertoli Safau) di Cargnacco ha segnalato agli organi competenti, tra cui ARPA FVG, la presenza di un’anomalia radiometrica all’interno di un carro ferroviario proveniente dalla Croazia.

A seguito della segnalazione, una squadra del Centro Regionale di Radioprotezione (CRR) di ARPA FVG, ha effettuato i controlli, confermando la presenza dell’anomalia e ipotizzando la presenza di uranio all’interno del carico.

In seguito al rilevamento è stata prevista la bonifica del carico, effettuata il 14 luglio, allo scopo di individuare ed eliminare la sorgente dell’anomalia. Alle attività di bonifica hanno preso parte, oltre ai tecnici di ARPA FVG, il personale e i consulenti tecnici di ABS, i Vigili del Fuoco e i carabinieri del NOE.

Per ARPA FVG era presente, oltre alla squadra del CRR, che ha coordinato e supervisionato le operazioni di bonifica, anche una squadra del Dipartimento provinciale di Udine, che ha verificato la tipologia dei rifiuti (per constatare l’assenza di materiale pericoloso o esplosivo) e la documentazione di trasporto (per controllare la conformità dei rifiuti in ingresso, in Italia, alla normativa sul trasporto transfrontaliero).

Le attività di bonifica hanno portato all’isolamento di un contenitore di piccole dimensioni per sorgenti radioattive, vuoto all’interno ma le cui pareti erano costituite da uranio. Dopo gli opportuni controlli, il contenitore è stato messo in sicurezza e verrà smaltito, secondo le normali procedure, mediante ditta autorizzata.