sei in: home page » radiazioni » news Stampa

Campi elettromagnetici: nuovi controlli con l’avvio del “programma CEM”

18/10/2018
progetto CEM

Il Programma CEM è un piano, istituito dal Ministero dell’Ambiente nel 2016, per finanziare lo svolgimento di attività finalizzate alla riduzione dei campi elettrici e magnetici generati dalle antenne e dagli elettrodotti. (D. Dirett. 72/RIN del 28.06.2016)

La Regione Friuli Venezia Giulia, con la collaborazione dell’Arpa, ha partecipato all’iniziativa presentando un dettagliato progetto di attività che ha ottenuto l’approvazione del Ministero accedendo al finanziamento previsto.

In maggio 2018 la Direzione Centrale Ambiente ed Energia della Regione ha ufficialmente incaricato ARPA di procedere alla realizzazione operativa del programma ed ha predisposto le gare per la acquisizione di nuova strumentazione. Sperabilmente l’attività di controllo inizierà nei primi mesi del 2019, non appena arriveranno i nuovi strumenti di misura. 

Nel dettaglio la pianificazione della regione ha riguardato tre linee di progetto:

  • La prima consiste nell’aggiornamento del Software di gestione del catasto regionale degli impianti radioelettrici per telecomunicazioni. Questo strumento, che è stato attivato in Friuli Venezia Giulia già nel 2000, permette di registrare i dati e qualsiasi modifica delle antenne presenti sul territorio regionale e utilizzarli per vari scopi, tra questi, ad esempio, vi è la pubblicazione dei dati delle antenne e delle misure sul sito ARPA. Il progetto prevede anche il coordinamento del catasto regionale con il catasto nazionale, in modo che l’informazione dei dati del Friuli Venezia Giulia possa essere rappresentata a livello nazionale.
  • La seconda tipologia di intervento è l’aggiornamento di tutte le situazioni di “criticità” rilevate in regione, si prevede infatti di rivedere tramite misure e nuove indagini sul campo tutte le situazioni in cui sono stati misurati elevati valori di campo elettromagnetico e fornire nuove evidenze.
  • Nella stessa linea delle “indagini sul campo” si colloca il terzo progetto che riguarda lo svolgimento di attività di controllo e monitoraggio sia per i campi elettrici generati dalle antenne che per i campi magnetici generati dagli elettrodotti.