sei in: home page » radiazioni » news Stampa

Superamenti dei campi elettromagnetici a Muggia: il lavoro del Comune e di ARPA

19/01/2017

L’abitato di Chiampore, nel Comune di Muggia, è interessato dalla presenza di diversi siti di installazione di impianti radiotelevisivi.

L’Agenzia ha effettuato, fin dal 2004, misurazioni dei livelli di campo elettrico sia all’esterno delle abitazioni che all’interno confrontandoli con i limiti di legge stabiliti dal DPCM 08.07.03, che fissa un valore di attenzione di 6 V/m per luoghi a permanenza superiore alle quattro ore giornaliere. Gli esiti delle misurazioni effettuate fino al 2005 evidenziavano una situazione critica dell’esposizione dovuta anche alla presenza di molti impianti abusivi.

La situazione si è evoluta positivamente fino ad oggi grazie all’importante attività dell’amministrazione comunale che ha attuato lo spostamento di alcuni tralicci al di fuori del centro abitato e risolto le situazioni di abusivismo.

A seguito della comunicazione a fine 2014 del comune di Muggia di rimozione degli impianti abusivi, ARPA ha quindi svolto 4 campagne di monitoraggio per un totale di 22 interventi negli ultimi due anni. Sono state svolte 136 misure (117 in banda larga, 16 in banda stretta e 3 prolungate nel tempo con centraline per un totale di 47 giorni di monitoraggio in continuo), che hanno permesso di delineare l’attuale situazione dell’esposizione dell’area.

Dal monitoraggio effettuato da ARPA risulta che si è passati da una situazione con 43 punti nei quali veniva superato il valore di 6 V/m (dato riportato anche nel Piano Regionale di Risanamento degli Impianti Radioelettrici), raccolti in campagne di misura svolte prima del 2010, a soli 3 punti di superamento del valore di attenzione di 6 V/m, emersi dalle misure condotte dal 2010 ad oggi (questo emerge anche dal confronto tra le due figure al seguente link).

Nell’immediato futuro il Comune in accordo con ARPA si impegnerà a ricondurre tali valori al di sotto dei limiti stabiliti dalla normativa vigente.