sei in: home page » aria » stato » pollini » news » Ring Test Internazionale di Ambrosia: positiva la performance di Arpa FVG Stampa

Ring Test Internazionale di Ambrosia: positiva la performance di Arpa FVG

27/10/2016
Ring Test Internazionale di Ambrosia: positiva la performance di Arpa FVG
Ring Test Internazionale di Ambrosia: positiva la performance di Arpa FVG

Si è concluso negli scorsi giorni un ring test internazionale sul conteggio pollinico, promosso nel 2014 dall’Università di Novigrad (Serbia), con la partecipazione di 69 tecnici palinologi di 20 paesi europei, Italia compresa, coordinata in questo lavoro dal Laboratorio Biologico di APPA Bolzano.

Questo test aveva il duplice scopo di addestrare gli operatori dei principali centri europei al riconoscimento del genere Ambrosia ed altri generi della famiglia delle Asteracee con pollini simili, quali Artemisia, Xanthium e Iva e di valutare le performance dei partecipanti. I risultati ottenuti, inoltre, sono stati utilizzati come prova del mantenimento della qualifica degli operatori stessi, come previsto dalle linee guida adottate dalla rete POLLnet delle Arpa che effettuano il monitoraggio pollinico nelle rispettive regioni.

L’esecuzione del test ha richiesto molto tempo perché prevedeva che un unico vetrino da microscopio, preparato a Novigrad, venisse letto a turno da tutti gli operatori partecipanti.

Anche Arpa FVG ha partecipato alla prova raggiungendo un risultato molto positivo.

Questo lavoro sarà oggetto di una pubblicazione sulla rivista internazionale “Aerobiologia”, sulla corretta lettura delle varie particelle del gruppo dell‘Ambrosia a livello internazionale, indipendendetemente dal metodo usato.

Le principali differenze derivano infatti dall’uso di metodi di lettura al microscopio molto diversi tra i vari stati europei, da cui consegue l’esigenza di adottare procedure comuni. Il tema, in realtà è già stato affrontato a livello italiano, dove, nell’ambito della rete POLLnet, l’adozione di procedure univoche nelle fasi del monitoraggio pollinico sta dando i primi risultati positivi.