sei in: home page » aria » stato » pollini » in primo piano » Oleaceae - Altre Stampa

Oleaceae - Altre

 

La pianta

Tra le Oleaceae, il genere Ligustrum è un arbusto che si ritrova, nella specie selvatica (L. vulgare), in boschi caducifogli termofili, soprattutto ai margini, nei cespuglietti di degradazione e nelle siepi. Altre specie, poi, sono coltivate assieme al L. vulgare per siepi lungo strade ed autostrade, in parchi e giardini a scopo ornamentale. L. vulgare ha foglie opposte, caduche, ma persistenti nelle zone mediterranee, di forma ellittica o lanceolata; i fiori, di forma conica, sono riuniti in pannocchie bianco latte; le bacche, sferiche, sono nere e lucide. Altre specie coltivate, quali L. japonicum, L. lucidum e L. ovalifolium, sono sempreverdi. La fioritura va da maggio a luglio; la fecondazione è prevalentemente entomofila. Ulteriori generi di Oleaceae, a fecondazione non anemofila e, pertanto, generalmente non allergenici, sono Forsythia, Jasminum (ilgelsomino, di cui molte specie sono coltivate come piante ornamentali) e Syringa (noto come lillà).

 

Il polline

Tra i pollini delle Oleaceae, si ritrovano occasionalmente quelli del genere Ligustrum, sebbene a fecondazione prevalentemente entomofila: la fioritura avviene tra maggio e luglio. Al microscopio ottico si presentano trizonocolporati, isopolari, di dimensioni medie (22-30 µm). I colpi sono fusiformi, lunghi, con apici acuti; l'area polare non è estesa. L'esina appare spessa e reticolata, con lumina di grandezza variabile sulla superficie, ma non decrescenti ai colpi. L'intina sottile forma piccoli onci sotto i colpi.



ultimo aggiornamento: lunedì 25 marzo 2013