sei in: home page » aria » Caldo e ozono Stampa

Caldo e ozono

Caldo e ozono

Con l’arrivo dell’estate aumentano non solo le temperature ma anche i livelli di ozono nei pressi del suolo. L’ozono non è un inquinante emesso dalle attività umane, ma si forma direttamente in atmosfera a seguito di complesse reazioni chimiche che avvengono tra dei precursori (emessi dalle attività umane) e la radiazione solare. Questa la ragione per cui i valori più alti di ozono si osservano soprattutto nella parte centrale della giornata [1].

L’ozono è una sostanza fortemente irritante che crea problemi all’apparato respiratorio e, in generale, alle mucose. Le categorie più sensibili all’ozono sono rappresentate dai bambini, anziani e dalle persone che soffrono di disturbi al naso, gola e polmoni [2]. Purtroppo ridurre le concentrazioni di ozono è molto complicato ma, per fortuna, da questo inquinante è relativamente facile proteggersi [3]. Come spesso accade, la prima forma di prevenzione è rappresentata dalla consapevolezza, quindi un occhio alle osservazioni [4][5] e un occhio alle previsioni[6].

 

Bibliografia e sitografia

1) Pagine informative sull’ozono 

2) Brochure informativa e di buone pratiche per difendersi dall’ozono 

3) Giochiamo a “colorare” l’ozono 

4) Misure in tempo reale dell’ozono

5) Stato dell’ozono su tutta la regione FVG negli ultimi giorni

6) Previsioni delle concentrazioni di ozono su tutta la regione FVG

 



Questa notizia viene pubblicata nell'ambito delle iniziative: "European Commission - Towards a circular economy"


"GIUGNO 2017 - CIRCULAR ECONOMY Closing the loop"

 

Archivio delle notizie pubblicate nell'anno 2017



 

ARPA FVG
CRMA - Centro Regionale di Modellistica Ambientale

https://twitter.com/arpafvg_aria@arpafvg_aria                         

 

 

inizio pagina

 



ultimo aggiornamento: giovedì 01 giugno 2017