sei in: home page » acqua » news » Strategia Marina: concluso il primo anno di monitoraggio di Arpa FVG e delle Agenzie ambientali Stampa

Strategia Marina: concluso il primo anno di monitoraggio di Arpa FVG e delle Agenzie ambientali

10/11/2016
Strategia Marina: concluso il primo anno di monitoraggio di Arpa FVG e delle Agenzie ambientali
Strategia Marina: concluso il primo anno di monitoraggio di Arpa FVG e delle Agenzie ambientali

Nell’ambito della Convenzione tra il Ministero dell’Ambiente (MATTM) e le Agenzie regionali, per l’attuazione dei Programmi di monitoraggio (art. 11 del D.Lgs 190/2010 di recepimento della Direttiva 2008/56/CE) si è terminato il primo anno di attività (periodo 2015-2016)

La Direttiva, che si basa su un approccio integrato per la protezione dell’ambiente marino, pone come obiettivo il raggiungimento, attraverso specifiche azioni, del buono stato ambientale (GES, “Good Environmental Status”) entro il 2020.

La convenzione tra il MATTM e le Agenzie Ambientali prevede la suddivisione in tre sottoregioni (Mediterraneo Occidentale, Mediterraneo Centrale e Mar Adriatico); per ogni sottoregione viene richiesta l’adesione al piano delle attività da parte delle Agenzie Ambientali. Della sottoregione mare Adriatico fanno parte le seguenti regioni: Friuli Venezia Giulia, Veneto, Emilia Romagna, Marche, Abruzzo, Molise e Puglia.

La Regione FVG ha aderito al Piano Operativo delle Attività approvato dal MATTM (POA 2015).

Il piano è suddiviso in 9 moduli che riguardano l’ambiente marino e le pressioni antropiche che agiscono su di esso.

In quest’ambito, Arpa FVG ha effettuato diversi tipi di indagini finalizzate a fornire indicazioni sulla biodiversità in ambiente pelagico e bentonico (di fondo marino), sull’introduzione di specie planctoniche non indigene, sugli organismi gelatinosi (meduse), sugli apporti fluviali di sali nutritivi, sulla presenza di sostanze chimiche inquinanti nell’acqua e nel sedimento marino, sulla caratterizzazione dell’habitat di fondo marino influenzato dalle attività di pesca, sulle caratteristiche geomorfologiche e batimetriche del fondale marino, sui rifiuti marini (microplastiche) e spiaggiati.

Quest’ultimi descrittori sono stati considerati per la prima volta con la Strategia Marina.

Arpa FVG ha svolto il programma definito nel POA e a conclusione del primo anno ha redatto il Rapporto Finale sulle Attività, inoltrandolo, insieme ai dati acquisiti, all’Arpa Emilia Romagna, capofila per la sottoregione Adriatico, per il successivo invio al MATTM.

Attualmente è in corso il proseguimento delle attività programmate relative al periodo 2016-2017, con qualche approfondimento sulla metodologia da applicare e nella scelta dei parametri da analizzare.