sei in: home page » acqua » news Stampa

Arpa FVG presente alla firma del “Contratto di Fiume del Natisone”

14/02/2017

Il 6 febbraio 2017, a Cividale del Friuli è diventata realtà la stipula del Contratto di fiume (CdF) per il fiume Natisone, il primo per la Regione FVG. Alla firma erano presenti la Regione, rappresentata dalla governatrice Debora Serracchiani e dall’assessore all’ambiente Sara Vito, Francesco Baruffi dell’Autorità di bacino dell’Alto Adriatico, Francesco Bastiani coordinatore del tavolo nazionale dei contratti di fiume, i sindaci di tutti i Comuni del costituendo Parco del Fiume Natisone, il primo cittadino di Caporetto e quelli delle Valli del Natisone, a rimarcare la valenza territorialedi un disegno che promette di produrre benefici su larga scala. A completare il quadro tra i partner del progetto era presente anche Arpa Fvg.

 

Il processo dei Contratti di Fiume è "un processo che parte dal basso" ed è uno strumento volontario di programmazione strategica e negoziata che persegue la tutela, la corretta gestione delle risorse idriche e la valorizzazione dei territori fluviali unitamente alla salvaguardia dal rischio idraulico, contribuendo allo sviluppo locale.

Il CdF, dunque, è anche una vera e propria forma di contratto sociale fra soggetti pubblici e privati, in base al quale “prima dell'attuazione deve esserci l'accordo". Il CdF conterrà gli elementi pratici su cui incentrare l’azione di valorizzazione del corso d’acqua, e contemporaneamente prenderà il via un’indagine conoscitiva sul Natisone e diventerà un esempio di buona prassi per tutto il Friuli Venezia Giulia, per la peculiarità di coinvolgere e rendere partecipi i cittadini nella gestione del territorio.

Arpa FVG è pienamente coinvolta in questa progettualità pilota, soprattutto come ente di riferimento su tematiche quali la qualità delle acque interne, tra cui quelle del fiume Natisone, e sulla normativa legata alla balneabilità dei siti fluviali.