sei in: home page » acqua » le acque marine lagunari » Progetto Trecorala Stampa

Progetto Trecorala


TrecoralaIl progetto finanziato nell’ambito del Programma per la Cooperazione Transfrontaliera Italia-Slovenia 2007-2013 dal Fondo europeo di sviluppo regionale e dai fondi nazionali, ha l’obiettivo di studiare le “Trezze”.

In particolare si vuole ampliare le conoscenze biologiche su questo tipo di ambiente del Golfo di Trieste, individuare le linee guida per la loro gestione, tutela e valorizzazione, rafforzando, inoltre, l’attrattività e la competitività dell’area e contribuendo alla salvaguardia della biodiversità.

Al progetto coordinato dall’Ogs vi partecipano: Arpa Fvg, Università degli Studi di Trieste-Dipartimento di Scienze della Vita, Nib (Stazione Biologica di Pirano), cooperativa Shoreline, Acquario di Pirano e dell’Università di Nova Gorica.
Le iniziative sul territorio, con appositi seminari divulgativi, sono garantite dalla partecipazione dei Comuni di Grado, Lignano Sabbiadoro e Marano e dalla partecipazione dell’Associazione Trezze di Lignano.

Le trezze sono affioramenti rocciosi sommersi distribuiti sui fondali dell’Alto Adriatico la cui genesi deriva da processi di sedimentazione di sabbie e detriti, deposizione chimica e per costruzione organogena da parte di animali e vegetali marini. Rappresentano una specie di “reef” (scogliera sommersa) ricco di vita e di colori, vere e proprie riserve naturali e nicchie di biodiversità.

 

Vedi il video (Il Piccolo)
Vai al sito di blublog



ultimo aggiornamento: mercoledì 28 agosto 2013