sei in: home page » LaREA » news » Trieste Science+Fiction e ARPA FVG - LaREA Stampa

Trieste Science+Fiction e ARPA FVG - LaREA

25/10/2016

Anche quest’anno si rinnova la collaborazione tra il Laboratorio Regionale di Educazione Ambientale dell’ARPA FVG e il Trieste Science+Fiction Festival con i film della sezione "Future Environments".
Il programma della 16a edizione del Festival, organizzato da La Cappella Underground, presenta diversi titoli che sono stati contrassegnati dal simbolo della Terra, volendo suggerire al pubblico una lettura e una riflessione non solo cinematografica e fantascientifica del film ma anche ambientale, nello spirito di un’umanità che ha la  responsabilità del proprio domani.
La fantascienza è un “esercizio continuo di immaginazione”, di chi saremo e in che Pianeta vivremo.
Immaginare il futuro vuol dire guardare lontano, cercare di capire dove stiamo andando e in che mondo vivremo. Oggi, “progettare in maniera
sostenibile” vuol dire ripensare gli spazi che viviamo, i nostri mezzi di trasporto, il cibo, la tecnologia, la produzione d’energia, gli oggetti che utilizziamo quotidianamente, immaginando già adesso i possibili impatti di domani a livello sociale, ambientale ed economico. Ma il futuro inizia già adesso e “saper immaginare” diventa un’abilità fondamentale per permettere una vita sostenibile alle generazioni future.

Gli appuntamenti della sezione "Future Environments" sono:

Ikarie XB 1
di Jindřich Polák
Czechoslovakia, 1963, 88’, b/w, DCP
mar 01/11 — 15.00 — sala tripcovich
 
Attack of the Lederhosenzombies
di Dominik Hartl
Austria, 2016, 78’, col., DCP
mer 02/11 — 00.00 — teatro miela
 
Approaching the Unknown
di Mark Elijah Rosenberg
USA, 2016, 90’, col., DCP
gio 03/11 — 17.30 — sala tripcovich
 
Terraformars
di Takashi Miike
Japan, 2016, 108’, col., DCP
gio 03/11 — 22.00 — sala tripcovich
 
Blind Sun
di Joyce A. Nashawati
France, Greece, 2015, 88’, col., DCP
ven 04/11 — 17.30 — sala tripcovic