sei in: home page » LaREA » Educare all'ambiente e alla sostenibilità Stampa

L'Educazione ambientale orientata allo sviluppo sostenibile

Per conseguire lo sviluppo sostenibile è necessario agire attraverso l’educazione: questo è quanto emerge dalle attuali riflessioni e dai più recenti documenti a livello internazionale.

Un’educazione innovativa è necessaria per determinare i cambiamenti fondamentali richiesti dalle sfide della sostenibilità: questa educazione è quella che oggi chiamiamo “Educazione ambientale orientata alla sostenibilità” o “Educazione allo sviluppo sostenibile” (ESS).

 

Cosa si intende per “Educazione ambientale orientata allo sviluppo sostenibile”?

schema Educazione Cultura Ambiente Società EconomiaL’idea di Educazione Ambientale si è evoluta nel tempo: da un approccio iniziale prevalentemente incentrato sulla tutela della natura, si è passati ad una maggiore attenzione all’inquinamento, alle emergenze ambientali e alle dinamiche sociali ed economiche, per arrivare oggi al più ampio concetto di Educazione allo Sviluppo Sostenibile (ESS).

L’Educazione allo Sviluppo Sostenibile (ESS) riguarda non solo l’ambiente, ma anche l’economia (consumi, povertà, nord e sud del mondo…) e la società (diritti, pace, salute, diversità culturali…).

La cultura è la base che consente di integrare queste tre dimensioni dello sviluppo sostenibile: l’ESS è quindi lo strumento per promuovere un rinnovamento culturale ispirato ai principi della sostenibilità e per determinare i cambiamenti fondamentali richiesti dalle sfide del nuovo millennio.

L’ESS tocca tutti gli aspetti della vita e riguarda fondamentalmente i valori, al centro dei quali vi è il rispetto: rispetto per gli altri, inclusi quelli della generazione presente e delle generazioni future, per la diversità, per l’ambiente, per le risorse del pianeta che abitiamo.

Insieme al senso di giustizia, responsabilità, esplorazione e dialogo, l’ESS mira a spingerci ad adottare comportamenti e stili di vita che ci mettano in grado di vivere con pienezza senza essere privati dei beni fondamentali.

> vedi approfondimenti su passaggio e differenze tra educazione ambientale ed educazione allo sviluppo sostenibile

 

Quali sono le caratteristiche fondamentali dell’Educazione allo Sviluppo Sostenibile?

L’ESS è:

  • Interdisciplinare e olistica: apprendimento per lo sviluppo sostenibile come parte integrante dell’intero curricolo formativo, non come materia a sé stante;
  • Orientata ai valori: capace di condividere i valori e i principi che sono il fondamento stesso dello sviluppo sostenibile;
  • Capace di sviluppare il pensiero critico e il problem solving: che metta in condizione di affrontare con consapevolezza e fiducia i dilemmi e le sfide dello sviluppo sostenibile;
  • Caratterizzata dall’aprirsi ad una molteplicità di approcci e di strumenti, rivolta a differenti culture che possano modellare efficacemente i processi educativi;
  • Localmente rilevante: che affronti sia temi locali che globali, che usi il linguaggio (o i linguaggi) che i soggetti in apprendimento utilizzano più comunemente.

> vedi approfondimento sulle caratteristiche dell'ESS

L’ESS si rivolge a tutti, in qualsiasi momento della vita si trovino e a qualsiasi età.

Si svolge quindi entro una prospettiva di lifelong learning (apprendimento permanente), coinvolgendo tutti i possibili ambiti di apprendimento, formale, non-formale e informale, dalla prima infanzia alla vita adulta.

educazione formale: bambini in una scuola birmanaeducazione non formale: persone in formazione sedute a terra in cerchioeducazione informale: immagine dallo spettacolo teatrale "L'acqua invisibile"



ultimo aggiornamento: mercoledì 14 maggio 2014