sei in: home page » LaREA » Decennio dell'Educazione allo Sviluppo Sostenibile 2005-2014 Stampa

Il Decennio dell'Educazione allo Sviluppo Sostenibile (DESS)

Il Decennio dell'Educazione allo Sviluppo Sostenibile (DESS) 2005-2014 è una grande campagna lanciata dalle Nazioni Unite per sensibilizzare giovani e adulti di tutto il mondo verso la necessità di un futuro più equo ed armonioso, rispettoso del prossimo e delle risorse del pianeta.

L’obiettivo generale del Decennio è integrare i principi, i valori e le pratiche dello sviluppo sostenibile in tutti gli aspetti dell’educazione e dell’apprendimento.

 

Perché il Decennio?

logo italiano DESSCome rendere più sani gli stili di vita e i modelli di consumo? Come ridurre i loro impatti sul pianeta e sul futuro della stessa umanità?

È ormai assodato che è necessario agire attraverso l’educazione, intesa in senso ampio: dall’educazione scolastica alle campagne informative, dalla formazione professionale alle attività del tempo libero, dai messaggi dei media a quelli del mondo artistico e culturale.

Per questo è necessaria una forte interazione e collaborazione tra tutti i soggetti interessati, istituzionali e non.

Perciò nel 2002, l'Assemblea Generale delle Nazioni Unite ha proclamato il "Decennio dell'Educazione allo Sviluppo Sostenibile" (DESS) per il periodo 2005 - 2014 e ne ha affidato la guida all'UNESCO.

La grande campagna mondiale del DESS serve proprio per evidenziare il ruolo centrale dell’educazione e dell’apprendimento nel perseguire lo sviluppo sostenibile e per facilitare l’interazione e il fare rete tra tutti i soggetti attivi nell’educazione allo sviluppo sostenibile.

 

Qual è l’idea di base del Decennio?

L’impegno del DESS tocca tutti gli aspetti della vita: ogni persona deve poter beneficiare dell'educazione e apprendere i valori, i comportamenti e gli stili di vita necessari per un futuro sostenibile. L’educazione allo sviluppo sostenibile riguarda non solo l’ambiente, ma anche l’economia (consumi, nord e sud del mondo…) e la società (diritti, pace, salute…).

Di ciò sono responsabili, a diversi livelli, sia le istituzioni, sia i singoli individui: questioni così complesse vanno affrontate con più approcci diversi (istruzione scolastica, campagne informative, formazione professionale, attività del tempo libero, messaggi dei media...) e unendo le forze di tutti.

 

Come dare concretezza al Decennio?

È fondamentale attivare collaborazioni a diversi livelli tra tutti i soggetti interessati, istituzionali e non, per costruire reti, ossia forme organizzative capaci di dare risposte condivise ai bisogni di un territorio o di una comunità.

Questo è uno dei punti più importanti del documento guida del DESS: l' International Implementation Scheme, un testo molto esaustivo consultabile  nella versione originale in inglese. È ora disponibile anche la traduzione ufficiale del testo consolidato dello Schema d’Implementazione del Decennio, più sintetico rispetto alla versione precedente.

 

Il DESS in Italia

Per fare da tramite e mettere in rete i vari soggetti, pubblici e privati, già operanti nel settore dell’educazione alla sostenibilità, in Italia si è attivata nel 2005 la Commissione Nazionale Italiana (CNI) per l’UNESCO.

Come avvio del Decennio, è stato istituito un apposito Comitato scientifico, che ha predisposto un documento guida: "Impegno comune di persone e organizzazioni per il Decennio dell'Educazione allo Sviluppo Sostenibile", un programma di azione che traccia alcune linee prioritarie su cui far convergere le attività delle varie organizzazioni nel DESS.

I principali protagonisti della cultura della sostenibilità in Italia, sia istituzionali che non, aderiscono alla campagna italiana per il Decennio: essi hanno sottoscritto questo programma di azione e costituiscono il Comitato nazionale del DESS.

Il Comitato nazionale per il Decennio ha il compito, con incontri annuali, di discutere le iniziative da promuovere, verificare le attività in corso d’opera e formulare proposte. Del Comitato nazionale fanno parte Ministeri, Regioni, Agenzie ambientali, associazioni, rappresentanti di categoria, enti di ricerca e formazione reti di scuole, ONG, etc. (vedi Partners.).

 

La Settimana Nazionale dell'Educazione allo Sviluppo Sostenibile

Per portare all’attenzione di tutti i principi e i contenuti del Decennio, ogni anno la Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO promuove un’iniziativa a livello nazionale: la Settimana dell’Educazione allo Sviluppo Sostenibile, che si svolge a novembre e affronta ogni anno uno dei grandi temi della sostenibilità.

 

Il DESS in Friuli Venezia Giulia

A livello regionale, il LaREA opera in qualità di Centro operativo di Coordinamento della Rete di Educazione Ambientale della Regione Friuli Venezia Giulia.

La Giunta regionale ha aderito alle iniziative del DESS (Gen. n. 1287 dd. 9.6.2006) e ha sottoscritto (Gen. n. 2152 dd. 24.9.2009) il Protocollo d’Intesa con la CNI UNESCO, individuando il LaREA dell'ARPA FVG quale centro di riferimento per le attività del DESS, con funzioni di informazione e facilitazione al coordinamento per le attività e le indicazioni provenienti dal CNI, in sinergia con i programmi regionali.



ultimo aggiornamento: mercoledì 14 maggio 2014