sei in: home page » certificazioni ambientali » EMAS Stampa

EMAS - Eco Management and Audit Scheme

Il Regolamento (CE) n°1221/2009, meglio noto come EMAS (acronimo di Eco Management and Audit Scheme), definisce i requisiti per una gestione ambientale sostenibile da parte di un’organizzazione. Lo schema, oltre a fissare i criteri per una corretta impostazione del Sistema di Gestione Ambientale, stabilisce che tutti i risultati pianificati e raggiunti in campo ambientale debbano essere resi pubblici per mezzo di una dichiarazione ufficiale.

 
Il vero carattere innovativo dello strumento, al di là della creazione di una solida struttura in grado di controllare e gestire con sistematicità gli impatti ambientali, risiede proprio nella ricerca della comunicazione e della trasparenza, ovvero nel miglioramento dei rapporti tra organizzazione ed enti di controllo, istituzioni, cittadini.
 
Il regolamento EMAS si basa su 3 principi: 
  1. la conformità legislativa: qualunque organizzazione, per poter aderire allo schema comunitario e registrarsi EMAS, deve dimostrare di rispettare la normativa ambientale in vigore nel paese di appartenenza;
  2. il miglioramento continuo: EMAS stabilisce che la gestione ambientale di un’organizzazione non deve limitarsi alla soluzione di problemi nel breve periodo, ma deve guardare al futuro pianificando con cadenza periodica le azioni di prevenzione innescando una spirale virtuosa che porta al miglioramento continuo;
  3. la comunicazione esterna: qualunque organizzazione, per potersi registrare, deve produrre e aggiornare periodicamente una dichiarazione ambientale pubblica contenente i dati relativi agli impatti ambientali generati dalle proprie attività, le misure attuate per controllarli, gli obiettivi di miglioramento pianificati, i risultati di volta in volta raggiunti nonché le modalità e le risorse utilizzate per il loro ottenimento. 
     
 

I passi richiesti da EMAS

L'impegno dell'organizzazione

emas1

L'iter di registrazione

 

 

 

 

 

La rete EMAS

Nel corso della riunione del 29 luglio 2013 il Consiglio Federale di ISPRA ha approvato la costituzione della Rete dei Referenti Certificazioni volontarie EMAS, Ecolabel UE e GPP, con il compito di sviluppare le seguenti linee di attività:

1. Procedura EMAS
2. Benefici ed incentivi per organizzazioni in possesso di registrazione EMAS e/o di marchio Ecolabel UE
3. Adempimenti relativi agli artt. 32 e 38 del Regolamento EMAS
4. Promozione di Ecolabel
5. Sinergie tra EMAS ed Ecolabel nel settore del turismo
6. GPP

In occasione del Consiglio Federale del 27 novembre 2013 sono state presentate le suddette linee di attività indicando per ciascuna il prodotto atteso. Nella stessa sede veniva precisato che l’elaborazione di ciascun prodotto avrebbe richiesto il contributo fattivo e l’approvazione di tutte le ARPA/APPA e, dunque, con un pieno coinvolgimento di tutta la rete dei referenti mediante la costituzione di sottogruppi che potessero occuparsi delle singole linee di attività.

Il Consiglio Federale del 30 giugno 2014 ha previsto che le attività siano svolte nel triennio di riferimento del Piano Triennale 2014 – 2016 e pertanto siano concluse entro la metà del 2016.

Per quanto riguarda le diverse linee di attività si precisa che al 31.12.2014:

1. Procedura EMAS - E’ stata elaborata una bozza della procedura EMAS che ha la finalità di regolamentare le interfacce tra ISPRA e le ARPA/APPA nell’ambito delle attività per la concessione e per il mantenimento della registrazione EMAS alle organizzazioni richiedenti. Tale attività, peraltro, era già stata deliberata nel corso del Consiglio Federale del dicembre 2012. L’esigenza di pervenire in tempi rapidi alla stesura ed all’approvazione della suddetta procedura nasceva dal fatto che la procedura attualmente in essere è obsoleta in quanto non risponde alle novità introdotte dal nuovo regolamento EMAS 1221/09. La procedura è stata approvata dal Consiglio Federale nel corso della riunione del 30 giugno 2014.


2. Benefici ed incentivi per EMAS ed Ecolabel – Si sono svolte due riunioni del sottogruppo di lavoro, durante le quali si è concordato che, a partire da una indagine condotta da ISPRA sulle norme emanate a livello locale in materia di benefici ed incentivi per EMAS ed Ecolabel venisse elaborata una scheda sull’efficacia delle misure agevolative da somministrare a tutte le ARPA. Tale scheda è stata elaborata ed è stata inviata a tutte le ARPA per la compilazione. Inoltre è stato predisposto lo schema del documento che costituirà il prodotto di questa linea di attività.


3. Adempimenti artt. 32 e 38 del Regolamento EMAS - Si sono svolte tre riunioni del sottogruppo di lavoro, durante le quali si è concordato lo schema del documento che costituirà il prodotto di questa linea di attività. In particolare è stato condiviso l’approccio di suddividere il documento in due temi principali “applicazione art.32” (informazione ed assistenza alle organizzazioni richiedenti EMAS) e “ applicazione art.38” (controlli su organizzazioni in possesso della registrazione EMAS).


4. Promozione di Ecolabel – Si sono svolte tre riunioni del sottogruppo di lavoro, durante le quali si è concordato lo schema del documento che costituirà il prodotto di questa linea di attività. Si è anche concordato che le Agenzie avrebbero comunicato ad ISPRA i gruppi di prodotti (tra quelli per cui sono definiti i criteri Ecolabel) sui quali elborare dei case sudies.


5. Sinergie tra EMAS ed Ecolabel nel settore del turismo – Si sono svolte due riunioni del sottogruppo di lavoro, durante le quali si è concordato lo schema del documento che costituirà il prodotto di questa linea di attività. E’ stata anche concordata la suddivisione dei compiti per la stesura di una prima bozza del documento che dovrà contenere anche esempi di azioni già attuate con successo e proposte per una maggiore sinergia tra i due schemi di certificazione.


6. GPP – Si sono svolti numerosi contatti via posta elettronica.

 

EMAS in FVG

I siti e le organizzazioni operanti sul territorio regionale attualmente registrate sono: 

 

Tabella dei siti registrati EMAS in Friuli Venezia Giulia
SitoComuneCodice NACEN. RegistrazioneData RegistrazioneLink - Dichiarazione Ambientale
"Enel S.p.A. - Unità di Business Vittorio Veneto
Impianti idroelettrici di Santa Croce Val Lapisina Meschio:Centrale Idroelettrica Caneva Centrale Idroelettrica Livenza"
Caneva (PN) Sacile(PN) 35.1 IT-000018 24/06/1999 Collegamento
"Edison S.p.A. - Gestione Termoelettrica 1 GETE 1 Sito: Centrale di Torviscosa" Torviscosa (UD) 35.11 35.3 IT-000216 "Data prima registrazione Edison S.p.A.: 17/06/2004 Rinnovo ed estensione al sito di Torviscosa:27/06/2007" Collegamento
"Edison S.p.A. - Gestione Idroelettrica Siti: Impianto Valina (PN) - Impianto Chievolis (PN) - Impianto Meduno (PN) - Impianto Colle (PN) - Impianto Istrago (PN)" Tramonti di Sopra (PN) Meduno (PN) Arba (PN) Istrago (PN) 35.11 IT-000532 12/07/2006 Collegamento

 

Tabella delle organizzazioni registrate EMAS in Friuli Venezia Giulia
OrganizzazioneComuneCodice NACEN. RegistrazioneData RegistrazioneLink - Dichiarazione Ambientale
A2A Produzione S.p.A. -Centrale Termoelettrica di Monfalcone Monfalcone (GO) 35.11 IT-000068 31/07/2001 Collegamento
Illycaffè S.p.A. Trieste 10.83 IT-000237 30/09/2004 Collegamento
Associazione Italiana per il WWF for nature - ONLUS Soggetto Gestore della Riserva Naturale Marina di Miramare Trieste 91.04 IT-000246 07/10/2004 Collegamento
Della Valentina Office S.p.A Roveredo in Piano (PN) 31.01 IT-000575 19/12/2006 Collegamento
Comune di Prata di Pordenone Prata di Pordenone (PN) 84.11 IT-000639 21/03/2007 Collegamento
Comune di Verzegnis Verzegnis (UD) 84.11 IT-000643 23/04/2007 Collegamento
Consorzio per lo Sviluppo Industriale del Comune di Monfalcone Monfalcone (GO) 39 41 68.1 68.2 71.1 84.11 IT-000675 22/05/2007 Collegamento
Santarossa Marino & C. S.a.s. Prata di Pordenone (PN) 20.3 IT-000778 05/12/2007 Collegamento
Comune di San Daniele del Friuli San Daniele del Friuli (UD) 84.11 IT-000851 19/03/2008 Collegamento
Comune di Pasiano di Pordenone Pasiano di Pordenone (PN) 84.11 IT-000844 19/03/2008 Collegamento
"Principe di San Daniele S.p.A. sito di San Daniele del Friuli" San Daniele del Friuli (UD) 10.11 IT-000922 27/06/2008 Collegamento
ECO ENERGY S.p.A. Pradamano (UD) 38.2 38.32 38.1 49.41 IT-000940 19/09/2008  
Comune di Udine Udine 84.11 IT-000965 19/09/2008 Collegamento
Società Imprese Lignano - S.I.L. S.p.A. - Camping Pino Mare Lignano Sabbiadoro (UD) 55.2 IT-000975 19/09/2008 Collegamento
Comune di Brugnera Brugnera (PN) 84.11 IT-001043 22/12/2008 Collegamento
Commerciale Battel s.n.c. Basaldella di Campoformido (UD) 38.31 45.31 IT-001106 24/04/2009 Collegamento
Friul Julia Appalti s.r.l. Maniago (PN) 38.21 IT-001095 24/04/2009 Collegamento
Azienda Agricola Valle del Lovo Carlino (UD) 3.21 3.22 IT-001159 23/10/2009 e-mail
Edipower S.p.A. - Nucleo Idroelettrico di Udine Cavazzo Carnico (UD) sede legale 35.11 IT-001216 26/10/2010 Collegamento
Comune di Basiliano Basiliano (UD) 84.11 IT-001281 13/01/2011 Collegamento
Consorzio di Sviluppo Industriale e Artigianale di Gorizia Gorizia 70.2 84.11 IT-001361 27/06/2011 Collegamento
Comune di Porcia Porcia (PN) 84.11 IT-001363 27/06/2011 Collegamento
Parco Naturale Regionale Dolomiti Friulane Cimolais (PN) 91.04 IT-001432 13/03/2012 Collegamento
Torre S.c.a.r.l. Pozzuolo del Friuli (UD) 41.20 42.99 71.12 IT-001468 03/07/2012 e-mail
Fosam S.p.A. Fiume Veneto (PN) 31.01 IT-001526 19/02/2013 Collegamento
Lux Fidelis di Galliussi Aniceto s.a.s. Buttrio (UD) 43.21 82.99 IT-001527 19/02/2013 e-mail 
I.C.M. S.p.A. Brugnera (PN) 16.23  IT-001599 20/05/2014 Collegamento


ultimo aggiornamento: venerdì 23 gennaio 2015