sei in: home page » biodiversità » news » L’impatto dei cambiamenti climatici sulla biodiversità: come misurarlo? Una nuova sfida per il SNPA e per Arpa FVG Stampa

L’impatto dei cambiamenti climatici sulla biodiversità: come misurarlo? Una nuova sfida per il SNPA e per Arpa FVG

06/10/2016

L’aumento della temperatura, il cambiamento del regime delle precipitazioni e dei venti, le variazioni di frequenza e intensità degli eventi estremi, l’aumento del livello del mare, la riduzione dei ghiacciai sono i principali elementi dei cambiamenti climatici in atto che agiscono sulle specie animali e vegetali dei vari ecosistemi.

Le specie possono rispondere a tali variazioni adattandosi alle nuove condizioni, in virtù della loro plasticità fenotipica, ovvero attraverso la selezione di varianti genetiche la cui fisiologia permetta la sopravvivenza nelle nuove condizioni. I cambiamenti fisiologici, fenologici, demografici, geografici che ne derivano portano inevitabilmente a modificare, oltre che la singola specie, anche le relazioni tra le varie specie. Questo determina il realizzarsi di impatti complessi e, in ultima analisi, la modificazione degli ecosistemi e della loro biodiversità.

 

Continua a leggere