sei in: home page » biodiversità » Zone umide Stampa

Zone umide

 

Convenzione di Ramsar

RAMSAR-logoIl termine zona umida richiama alla mente un tipo di ambiente naturale caratterizzato per lo più dalla copresenza di terreno e acqua, ovvero un ecosistema naturale particolare, in quanto ambiente primario per la vita degli uccelli acquatici che devono percorrere particolari rotte migratorie.

 

A difesa e conservazione di questi particolari ambienti primari nel 1971 è stata siglata a Ramsar (Iran) la Convenzione internazionale relativa alle zone umide di importanza internazionale, soprattutto come habitat degli uccelli acquatici.

 

Ai sensi della stessa Convenzione si intendono  per zone umide le paludi e gli acquitrini, le torbiere oppure i bacini, naturali o artificiali, permanenti o temporanei, con acqua stagnante o corrente, dolce, salmastra, o salata, ivi comprese le distese di acqua marina la cui profondità, durante la bassa marea, non supera i sei metri.  Per uccelli acquatici si intendono gli uccelli ecologicamente dipendenti dalle zone umide.

 

Inventario delle zone umide


uccelli_fondoCon l’obiettivo di conoscere lo stato delle zone umide e le pressioni antropiche a cui sono sottoposte, nonché di definire delle linee guida per la loro tutela è stato sviluppato da ISPRA il progetto Inventario delle zone umide.

 

ll progetto, avviato nel 2007, ha visto l’istituzione del Tavolo tecnico sulle zone umide al quale ha aderito anche la nostra Agenzia e la cui attività ha permesso di raccogliere diversi dati sulla distribuzione, sullo stato e sulle minacce a cui questi ambienti sono sottoposti.

 

Il quadro emerso ha permesso di elaborare delle indicazioni per la tutela della biodiversità, sia all’interno che in aree limitrofe a Zone Ramsar, ad aree protette e a Siti Natura 2000, il tutto in linea con gli indirizzi della Strategia Nazionale ed Europea sulla Biodiversità.

 

Queste indicazioni sono contenute nel Rapporto tecnico Contributi per la tutela della biodiversità delle zone umide.



ultimo aggiornamento: lunedì 21 ottobre 2013