sei in: home page » biodiversità » Biodiversità in agricoltura Stampa

Biodiversità in agricoltura

FVG agricoloL’agro-biodiversità comprende la varietà e variabilità di animali, piante e microrganismi che sono importanti per il cibo e l’agricoltura e che sono il risultato delle interazioni tra l’ambiente, le risorse genetiche e i sistemi di gestione e le pratiche usate dagli uomini (FAO, 1999).

Conservare la biodiversità genetica e la biodiversità della specie mediante la conoscenza dello stato dell’ambiente agricolo costituisce pertanto un importante contributo, sia per la sostenibilità in agricoltura, sia per far fronte ai cambiamenti dell’ambiente e del territorio che inevitabilmente si stanno verificando.
D’altro canto la Strategia nazionale per la Biodiversità delinea alcune linee di intervento nei riguardi delle politiche agricole ecocompatibili per la gestione e la conservazione della biodiversità intorno a tre tematiche principali:

• biodiversità e servizi eco-sistemici;
• biodiversità e cambiamenti climatici;
• biodiversità e politiche economiche.

In questo contesto il Ministero per le politiche agricole alimentari e forestali (MPAAF) ha elaborato il Piano Nazionale Biodiversità di interesse agrario dando concretamente avvio ad una nuova fase di prevenzione e valorizzazione delle risorse genetiche per l’alimentazione e l’agricoltura.
Con questo progetto il MPAAF mira al coordinamento di azioni con lo scopo di trasferire agli operatori tutte le informazioni necessarie per la salvaguardia delle risorse tipiche locali della nostra agricoltura.

Per dare piena attuazione al Piano Nazionale Biodiversità di interesse agrario lo stesso Ministero ha adottato le Linee Guida Nazionali per la conservazione delle risorse genetiche vegetali, animali e microbiche di interesse per l’agricoltura.

Anche ISPRA assieme al sistema agenziale sono impegnati sul fronte dell’agro-biodiversità attraverso alcuni progetti, come ad esempio quello relativo ai Frutti antichi, che vede coinvolta anche la nostra Agenzia.

In questo quadro si segnalano altre due iniziative di ISPRA, finalizzate a dare un contributo di conoscenza e di valutazione della qualità degli agroecosistemi, quali la definizione di misure di conservazione e di indirizzi gestionali di quegli ambienti seminaturali che vanno sotto il nome di "Aree agricole ad alto valore naturale" e la redazione di un manuale sugli Indicatori di Biodiversità per la sostenibilità in agricoltura.



ultimo aggiornamento: lunedì 21 ottobre 2013