sei in: home page » VIA » SIA (Studio di Impatto Ambientale) Stampa

Lo studio di impatto ambientale

SIAAll'art. 5, punto i) del D.Lgs. 152/2006 lo studio di impatto ambientale è definito come l’elaborato che integra il progetto definitivo, redatto in conformità alle previsioni di cui all'articolo 22.

Lo studio di impatto ambientale è predisposto secondo le indicazioni di cui all'allegato VII alla Parte seconda del D.Lgs. 152/2006.

 

I contenuti dello studio di impatto ambientale sono indicati anche nell'art.11, comma 2 della L.R. 43/90, secondo cui la documentazione di SIA deve essere composta dai seguenti elementi:

    1. la descrizione analitica dello stato dei luoghi e dell'ambiente; 
    2. la descrizione delle finalità dell'opera e dei motivi della localizzazione prescelta rispetto ad eventuali alternative; 
    3. la descrizione del progetto con particolare riferimento:

          - alle caratteristiche fisiche del suo insieme;

          - alle principali caratteristiche dei processi produttivi, con l'indicazione della natura e quantità dei materiali impiegati e del suolo occupato durante le fasi di costruzione ed esercizio;

          - alla qualità e quantità dei residui ed emissioni previsti, nel rispetto della normativa vigente, relativamente all'inquinamento delle acque, dell'aria, del suolo, da rumore, vibrazioni, luce, calore, radiazioni, rischio di incendi, risultanti dall'opera progettata;

          - alla qualità e quantità dei materiali in ingresso e in uscita dagli impianti e alla specificazione dei mezzi di trasporto previsti; 

          - ai tempi di realizzazione dell'opera;

    1. la descrizione, stima e valutazione delle principali alternative progettuali, con indicazione delle determinanti ragioni della scelta sotto il profilo dell'impatto ambientale; 
    2. la descrizione delle componenti dell'ambiente potenzialmente soggette all'impatto dell'opera progettata, con particolare riferimento alla popolazione, alla fauna, alla vegetazione, al suolo, all'acqua, all'aria, agli elementi climatici, ai beni storico-culturali e ambientali, ai fattori socio-economici ed all'interazione tra essi; 
    3. l'identificazione degli impatti e delle loro interazioni dovuti alla realizzazione, gestione e abbandono dell'opera e delle sue alternative per quanto riguarda:

          - il prelievo e l'utilizzo di risorse naturali;

          - l'emissione di inquinanti, la creazione di sostanze nocive, lo smaltimento di rifiuti, il verificarsi di incidenti; 

    1. la descrizione delle misure previste per evitare, ridurre o compensare i rilevanti effetti negativi dell'opera sull'ambiente, e dei sistemi di monitoraggio previsti; 
    2. la prospettazione del rapporto tra costi preventivati e benefici stimati; 
    3. una descrizione dei dati e delle metodologie utilizzate;
    4. l'indicazione delle eventuali difficoltà, quali inadeguatezza dei dati di base, incertezza dei metodi, lacune tecniche o mancanza di conoscenze, incontrate nella redazione dello studio; 
    5. un riassunto, di agevole interpretazione e riproduzione, delle informazioni trasmesse, corredato degli elaborati grafici essenziali.

 



ultimo aggiornamento: venerdì 23 agosto 2013