sei in: home page » Test di verifica sui materiali per le mascherine Stampa

Test sui materiali per le mascherine

09/04/2020
Test mascherine

A partire da martedì 14 aprile sarà possibile richiedere la verifica funzionale dei materiali destinati alla produzione di mascherine chirurgiche, secondo quanto previsto dal protocollo operativo stipulato da Arpa FVG e Università degli studi di Udine.

I produttori interessati potranno consegnare il materiale da testare presso la sede di Arpa FVG di Udine, in via Colugna 42, dal lunedì al venerdì, dalle 8.00 alle 13.30. I provini dovranno essere consegnati all’ufficio accettazione sito al piano rialzato (all’ingresso del laboratorio percorrere il corridoio di sinistra sino al primo ufficio a sinistra). 

Il committente, per permettere la realizzazione dei test, dovrà recapitare n° 5 campioni di forma rettangolare di dimensioni 20 per 15 cm (per test da svolgere presso l’Università di Udine) e una scatola contenete 10 provini rettangolari di stesse dimensioni per il test che effettuerà Arpa FVG. In questo ultimo caso, qualora gli interessati disponessero già della mascherina finita e già confezionata si richiede, in alternativa, una scatola contenente almeno 10 mascherine finite. Dovranno essere fornite le schede tecniche dei prodotti consegnati per i test.

I campioni verranno registrati in un protocollo digitale che garantirà la tracciabilità di tutte le operazioni eseguite sui campioni stessi pervenuti ad Arpa FVG. A seguito della registrazione i campioni verranno trasportati presso il Dipartimento Politecnico di Ingegneria e Architettura per l’effettuazione dei test da parte dell’Università di Udine.

Nello specifico i test svolti saranno:

da Arpa FVG

  • microbial cleanliness (cfu/g) (carica batterica);

dall’Università di Udine

  • osservazione al microscopio elettronico a scansione per la determinazione delle caratteristiche del materiale in termini di dimensione delle fibre e dimensione e caratteristiche dei pori;
  • misura della traspirabilità tramite valutazione delle perdite di carico del tessuto filtrante effettuate in accordo con la norma;
  • misura dell’efficacia di filtrazione del particolato (aerosol) a monte e a valle del campione.

Tutta la documentazione delle risultanze ottenute verrà raccolta da Arpa FVG, che trasmetterà i risultati ottenuti agli interessati mediante un documento di accompagnamento dove saranno riportate tutte le attività/fasi che sono state eseguite. Gli esiti delle indagini di laboratorio potranno essere utilizzata per la validazione del materiale da parte dell’ISS.

Il servizio è una risposta alla necessità di fornire un supporto alle autorità sanitarie, alla protezione civile e ai potenziali produttori per effettuare in tempi rapidi dei test di verifica sui materiali utilizzati nella realizzazione di mascherine protettive necessarie a fronteggiare l’emergenza epidemiologica Covid-19 (art. 15 e art. 16 del decreto legge n. 18 del 17 marzo 2020). 

I test svolti si ispirano alle norme tecniche di settore e sono stati sviluppati in analogia a quanto indicato dalla norma UNI-EN 14683: 2019+AC che specifica i requisiti di prestazione per le maschere facciali di tipo I e II ad uso medico. Inoltre, la norma tecnica stabilisce che le maschere di tipo I non sono destinate all'uso da parte di operatori sanitari in contesti medici, ma devono essere utilizzate per pazienti e altre persone per ridurre il rischio di diffusione di infezioni in particolari situazioni di epidemia o pandemia.

 

Vedi anche: 

Per ulteriori informazioni contattare il dott. Stefano De Martin al numero 347 9812401 e-mail stefano.demartin@arpa.fvg.it