sei in: home page » archivio news Stampa

È operativo il piano di monitoraggio del nichel negli alimenti in Friuli Venezia Giulia

04/08/2017
Ricerca nichel alimenti
Ricerca nichel alimenti

Il Laboratorio Alimenti di Arpa FVG, in applicazione del nuovo Piano Regionale di Controllo Ufficiale sugli Alimenti, ha avviato l’attività di monitoraggio del nichel. Per quest’anno è stata pianificata la sua ricerca nel cacao in polvere, nei vini, nelle formule per lattanti e in quelle di proseguimento.

Il nichel è un metallo molto diffuso nella superficie terrestre. La sua presenza negli alimenti e nell’acqua potabile è conseguenza sia dell’attività naturale che di quella antropica, e può provocare reazioni allergiche sia per contatto che per ingestione. Nel 2015 un parere scientifico dell’EFSA (European Food Safety Authority) ha stabilito una dose giornaliera tollerabile per la salute umana di 2,8 microgrammi di nichel  per chilogrammo di peso corporeo.

Il  Piano Regionale di Controllo Ufficiale sugli Alimenti per il 2017 recepisce quanto suggerito nel 2016 dalla Commissione Europea con la Raccomandazione 2016/1111, che consiglia agli Stati membri di svolgere un’attività triennale di monitoraggio della presenza del nichel negli alimenti. L’obiettivo è di disporre di un quadro complessivo della presenza di questo metallo nei cibi più significativi dal punto di vista dell’esposizione alimentare a questo contaminante, per potere meglio gestire il rischio legato alla sua presenza nell’ambito dell’Unione Europea.

Il Laboratorio Alimenti di Arpa FVG è stato il primo, tra tutti i laboratori pubblici preposti al controllo ufficiale degli alimenti, ad avere accreditato, in conformità a quanto richiesto dalla norma UNI EN ISO/IEC 17025:2005, il metodo per l’analisi del nichel negli alimenti, confermandosi come una realtà all’avanguardia nel panorama nazionale delle strutture pubbliche deputate alla protezione dell’ambiente.