sei in: home page » archivio news » Monitoraggio transfrontaliero del Fiume Isonzo e del Torrente Vipacco: il progetto GREVISLIN entra nel vivo Stampa

Monitoraggio transfrontaliero del Fiume Isonzo e del Torrente Vipacco: il progetto GREVISLIN entra nel vivo

15/09/2020
progetto GREVISLIN fine agosto 2020

A fine agosto, nell’ambito del progetto INTERREG GREVISLIN, i tecnici della struttura acque interne di Arpa FVG e quelli di ARSO (Agenzia per l’Ambiente della Slovenia) hanno effettuato un monitoraggio congiunto sul fiume Isonzo e sul Torrente Vipacco al fine di confrontare le diverse metodologie adottate in Italia e Slovenia nel campionamento dei corsi d’acqua per valutare lo stato ecologico e gli elementi di qualità biologica (EQB).

Gli specialisti si sono incontrati in campo, nelle quattro stazioni previste, per confrontare le reciproche tecniche di campionamento per macroinvertebrati bentonici e diatomee. Ognuno dei due partner ha svolto il processo di campionamento in base alle proprie direttive nazionali, ha osservato le metodologie applicate dalla controparte e infine ha raccolto un campione aggiuntivo che verrà analizzato dal partner per l’identificazione e l’analisi in dettaglio delle comunità. Per quanto riguarda il campionamento dei macroinvertebrati bentonici, le principali differenze nella tecnica di campionamento sono riferibili alle dimensioni e forma dei retini utilizzati per la cattura e alla quantità di campione sottoposto all’identificazione tassonomica.

I campioni prelevati verranno analizzati nei rispettivi laboratori per l’identificazione di tutte le specie presenti di macroinvertebrati e di diatomee. Le liste tassonomiche così determinate verranno confrontate congiuntamente, e sulla base dei risultati verranno calcolati degli indici di qualità, che consentiranno di definire lo stato ecologico del Fiume Isonzo e del Torrente Vipacco a livello transfrontaliero.