sei in: home page » archivio news » Monitoraggio di Ostreopsis ovata Stampa

Monitoraggio di Ostreopsis ovata

23/09/2014

Il 15 settembre scorso è stata rilevata la presenza dell'alga Ostreopsis ovata nella spiaggia di Canovella de Zoppoli e nella località di Barcola, entrambe in provincia di Trieste.
 

In particolare, la maggiore concentrazione di questa specie microalgale epifita è stata riscontrata nelle macroalghe campionate nella pozza di marea della spiaggia di Canovella de Zoppoli e in quelle raccolte lungo la diga frangiflutti presso CEDAS a Barcola: le concentrazioni sono rispettivamente maggiori di 180000 cell/gr e maggiori di 120000 cell/gr di peso umido di macroalga.
 

In ogni caso, le concentrazioni rilevate nell’acqua superficiale (680 cell/l a Canovella e 100 cell/l a Barcola) non superavano il limite legale di allerta di 10000 cell/l.
 

Dall’ispezione visiva dei siti si é potuto constatare che in entrambe le località le comunità bentoniche non mostravano segni particolarmente evidenti di sofferenza o altre criticità.
Soltanto a Canovella, dove la comunità macroalgale risultava maggiormente ricoperta da un film di muco prodotto dalla fioritura della microalga, sono stati osservati sul fondale alcune conchiglie di patelle e gasteropodi morti.
 

I monitoraggi vengono eseguiti mensilmente durante la stagione balneare per il controllo delle specie potenzialmente tossiche, tra le quali Ostreopsis ovata.
L’Agenzia effettuerà sopralluoghi e eventuali campionamenti suppletivi nei giorni a seguire, al fine di monitorare l’evolversi del fenomeno.
Il prossimo campionamento suppletivo programmato sarà eseguito mercoledì 24 settembre, nei siti in oggetto.