sei in: home page » archivio news Stampa

Centrale A2A, i “pennacchi” sono condense di vapore acqueo

22/12/2017

A partire dalla seconda decade di novembre sono pervenute in Arpa numerose segnalazioni di evidenti pennacchi in corrispondenza del camino della centrale termoelettrica A2A di Monfalcone.

I pennacchi visibili soprattutto in questi periodi dell’anno sono dovuti alla condensazione del vapore acqueo contenuto nelle emissioni della centrale e non rappresentano quindi un fenomeno anomalo.

In presenza di un’atmosfera caratterizzata da basse temperature e da alti tassi di umidità, la condensazione del vapore acqueo contenuto nelle emissioni è molto più accentuata ed è pertanto chiaramente visibile.

Queste considerazioni sono suffragate anche dal fatto che nel periodo 20 novembre-14 dicembre, preso a riferimento, le concentrazioni di SO2, NOx e polveri totali, rilevate dal sistema di monitoraggio in continuo delle emissioni (sistema SME) installato sulla bocca del camino, sono state sempre al di sotto dei limiti autorizzati dall’AIA vigente.