sei in: home page » archivio news Stampa

Il Laboratorio di Arpa FVG incrementa del 25% il numero delle prove accreditate

21/11/2017

In data 16 novembre il Comitato Settoriale di Accredia ha deliberato l’accreditamento ai sensi della norma UNI CEI EN ISO/IEC 17025:2005 di ulteriori 27 metodi analitici del Laboratorio di Arpa FVG, con un incremento complessivo del 25% rispetto ai 104 già accreditati nell’ultimo biennio. Il Laboratorio di Arpa FVG, che ha esteso l’accreditamento con lo scopo flessibile anche alla sua sede di Trieste, prosegue il suo percorso verso l’obiettivo dell’accreditamento di tutte le analisi, confermandosi come la struttura con il maggiore numero di prove accreditate tra quelle del SNPA (Sistema Nazionale per la Protezione dell’Ambiente).

Per quanto riguarda le prove sulle matrici ambientali, il Laboratorio di Arpa FVG è ora l’unico tra quelli del SNPA ad avere accreditato l’intero panel analitico classico per il test di cessione su terreni, fanghi e rifiuti, nonché le prove sui nutrienti nelle acque di mare, molto importanti per lo studio dell’ecosistema marino. L’accreditamento è stato anche esteso a diverse analisi microbiologiche sulle acque potabili e a prove ecotossicologiche, queste ultime diventate indispensabili per la determinazione dei valori di fondo sui sedimenti in seguito alla recente emanazione di normative nazionali.

Il Laboratorio di Arpa FVG ha anche accreditato le prove relative alla ricerca di inquinanti aerodispersi nelle emissioni dei camini (BTX), o presenti nell’aria anche a causa del traffico veicolare (BTEX).

Per quanto riguarda le analisi degli alimenti, è stato esteso l’accreditamento  alla ricerca degli allergeni (glutine) e a diverse prove microbiologiche. Sono stati inoltre accreditati nuovi metodi per la determinazione di parametri per i quali sono stati recentemente introdotti dei limiti di legge (per esempio lo zearalenone negli oli e il cadmio nel vino), o che saranno normati nel prossimo futuro (per esempio il nichel).

La scelta di introdurre l’accreditamento in campo flessibile si è rivelata essere vincente per il Laboratorio di Arpa FVG, che conferma la sua capacità di rispondere prontamente alle sempre più complesse problematiche ambientali e alla continua evoluzione normativa. Accreditare le prove in funzione delle esigenze contingenti è un valore aggiunto nell’ambito della rete nazionale di laboratori accreditati del Sistema Nazionale per la Protezione dell’ambiente, recentemente istituita dalla legge 132/2016.