sei in: home page » focus ambientali » Focus Campi elettromagnetici e 5G » news » Programma CEM: superate le criticità Stampa

Progetto CEM: esiti positivi dai controlli effettuati da Arpa FVG

24/05/2021
Ripetitore RadioTV
CC by Sergio D'Afflitto

Presentati stamattina i risultati delle indagini condotte da Arpa FVG su diverse località della regione in cui sono presenti impianti radiotelevisivi con potenziali rischi di superamento del valore limite di campo elettromagnetico previsto dalla legge. I risultati hanno dato esito positivo: in 13 dei 14 siti indagati non sono presenti situazioni di criticità. Solo in una località persiste un superamento, tuttavia, in fase di evoluzione.

Questi i primi risultati emersi dall’aggiornamento delle schede descrittive delle condizioni di criticità del “Programma CEM - Programma di contributi per esigenze di tutela ambientale connesse alla minimizzazione dell'intensità e degli effetti dei campi elettrici, magnetici ed elettromagnetici”, istituito dal Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare a cui la Regione FVG ha aderito, assegnando le attività ad Arpa.


Il Progetto si compone di tre parti:

  • l’aggiornamento del Catasto regionale degli impianti radioelettrici;
  • il monitoraggio di sorgenti a radio frequenza e linee elettriche;
  • l’aggiornamento delle schede descrittive delle condizioni di criticità su impianti radioTV.

L’attività di Arpa FVG è iniziata a marzo 2019 e si è conclusa a fine gennaio 2021, attualmente prosegue solamente il progetto del monitoraggio che è stato esteso e si concluderà a luglio 2021.

Aggiornamento del Catasto regionale degli impianti radioelettrici (CER)
Il software attualmente in uso, fondamentale per tutta l’attività preventiva e di verifica, è stato progettato nei primi anni 2000, nei 20 anni successivi la normativa tecnica di riferimento si è evoluta, introducendo nuove tecnologie e parametri per la valutazione (ad esempio quelli per il 5G),  che non erano pienamente supportati dallo strumento informatico.

Nell’ambito del Programma CEM, il CER è stato rinnovato. Ad oggi il nuovo catasto è già stato predisposto e si sta procedendo agli ultimi controlli prima di migrare tutti i dati. Il catasto fornisce i dati pubblicati sugli open data della Regione e sul sito di Arpa FVG. Tramite il Catasto possono essere reperite, con vari livelli di approfondimento, tutte le informazioni relative agli impianti e alle misurazioni effettuate dell’Agenzia.

Monitoraggio di sorgenti a radio frequenza e linee elettriche
Nell’ambito del progetto, nel biennio 2019-2020, sono stati eseguiti 35 monitoraggi presso sorgenti a Radio Frequenza (principalmente antenne di telefonia mobile) e sorgenti a basse frequenze (linee elettriche). I controlli stanno continuando nell’ambito del progetto “Addendum Programma CEM” per il quale sono previsti ulteriori 20 monitoraggi. L’attività si concluderà a luglio 2021.

Aggiornamento delle schede descrittive delle condizioni di criticità su impianti radioTV
Arpa FVG monitora il campo elettromagnetico nelle aree in prossimità degli impianti di telecomunicazioni, con particolare attenzione ai recettori sensibili, quali scuole, strutture ospedaliere e in genere in tutte le zone maggiormente frequentate dalla popolazione, effettuando verifiche di impianti e misure ambientali per la verifica delle emissioni degli impianti.

Sulla base del catasto delle sorgenti radioelettriche gestito dall’Agenzia complessivamente in Friuli Venezia Giulia gli impianti delle emittenti radio televisive sono 721, installati su 316 tralicci localizzati prevalentemente in zone collinari o montuose. Nell’ambito delle attività previste dal Programma CEM è stato disposto l’aggiornamento delle schede relative alle situazioni di superamento dei limiti di campo elettromagnetico “storiche” e già presenti nel Piano Regionale di Risanamento degli Impianti Radioelettrici (PRRIR). Inoltre è prevista la ricerca di eventuali nuove situazioni di superamento dei limiti di legge, per fornire una panoramica il più possibile completa delle criticità dovute alla presenza di impianti di telecomunicazione in Regione.

I siti monitorati da Arpa al 31.01.2021 sono 14, di questi, 13 non presentano situazioni di criticità. Solo in una località, Coda di Bosco nel comune di Caneva (PN), persiste un superamento, tuttavia, in fase di evoluzione.

 

>> Scarica la presentazione del Programma CEM

>> Vai alla pagina dedicata al risanamento degli impianti radioelettrici